Progetto Martha Argerich

english

Opere

Sergey Prokof'ev

Ouverture su temi ebraici per pianoforte, clarinetto e quartetto d'archi op. 34

 

Tra tutte le opere cameristiche di Sergei Prokofiev, l’Ouverture su temi ebraici per clarinetto, pianoforte e quartetto d’archi op. 34 spicca per l’originalità del suo organico strumentale. Essa fu scritta in effetti su commissione di un complesso di strumentisti ebrei russi emigrati negli Stati Uniti, che tentavano di raccogliere i fondi necessari per fondare un Conservatorio a Gerusalemme. Si trattava di vecchi compagni di studi di Prokofiev, il quale dapprima si mostrò poco interessato alla loro proposta, ma in seguito, verso la fine del 1919, si mise al lavoro e in poco più di due giorni terminò la composizione. Per scrivere l’Ouverture op. 34, Prokofiev utilizzò due temi originali ebraici che gli erano stati forniti dai suoi colleghi, cercando di conservarne il più possbile l’originale carattere popolare. L’opera fu eseguita per la prima volta a New York, con grande successo, il 26 gennaio del 1920. Nel 1934, il compositore ne curò poi una versione per piccola orchestra che fu pubblicata come op. 34 bis.

ascolta il brano in Real Media

Musicisti

Serata