Le nostre opportunità (RSI/Daulte)

Lavorare alla RSI

La capacità della Radiotelevisione svizzera (RSI) di assolvere il mandato di servizio pubblico che le è stato affidato dipende dal suo personale, così come il mantenimento e il consolidamento del suo ruolo sul mercato con un’offerta di qualità e prossimità.

A fine dicembre 2015, i collaboratori RSI erano 1’194 per un totale di 1'087 FTE (Full Time Equivalent, unità lavorative a tempo pieno). I frontalieri sono il 2,1%, e cioè lo 0,04% dei frontalieri attivi in Ticino. Altre cifre significative sull’attività della RSI si trovano qui.

Nell’azienda l’importanza del fattore umano è in stretto rapporto con il numero di persone occupate: attualmente circa 1'100, suddivise tra più di 50 professioni diverse.

Che cosa significa lavorare per la RSI? Qual è l'atteggiamento di fondo che i collaboratori devono adottare rispetto ai temi di politica, finanza, società e cultura? Come si comporta un giornalista della RSI nella sua attività quotidiana, in cui viene spesso confrontato con tematiche sensibili? In cosa consiste il lavoro multimediale?

Le risposte sono raccolte qui, in quattro capitoli che offrono una panoramica su tutte le regole applicate nel servizio pubblico audiovisivo:

Carta dei programmi della SRG SSR

Dichiarazione dei doveri e dei diritti del giornalista

Linee guida  

Codice etico