Contenuti in evidenza

Tutti

Dall’AGET all’AGENDA

È ricominciata la scuola e in tutti gli zaini c’è lei! Scopri il lato artistico dell’AGENDA SCOLASTICA della Svizzera italiana

Cult+ Timothy Hofmann

Credits: Claudia Quadri e Gioele Di Stefano

È ricominciata la scuola! E cosa non può mancare negli zaini? Lei, la mitica Agenda scolastica della Svizzera italiana…. Sempre lei, ma sempre diversa, curata da giovani promesse della grafica e dell’illustrazione della regione, che si alternano ogni due anni. L’Agenda viene pubblicata dall’Istituto Editoriale Ticinese con la supervisione di Radix, del DECS e del DSS - testi di Marco Galli. Il tema di quest’anno? I valori. Per illustrarli, Timothy Hofmann che cura l’edizione 2017 – 2018 dell’Agenda, si è ispirato al mondo dello scoutismo.

«L’anima dark di Timothy»

L’edizione 2017 – 2018 dell’Agenda Scolastica della Svizzera italiana è stata curata da Timothy Hofmann. Se l’Agenda è molto solare e si ispira al mondo dello scoutismo che Timothy conosce bene, altre sue produzioni sono di segno opposto. Corvi + Topi è il suo fumetto dark a puntate, ambientato in una cupa Lugano del futuro governata con pugno di ferro da un governo totalitario.

La Fiera del fumetto di Lugano (22 - 24 settembre 2017) è un’occasione per conoscere i lavori più recenti di Timothy.

Corvi + Topi è arrivato al quarto capitolo ed esiste ora anche in tedesco, francese e inglese. Le occasioni per farsi notare non mancano – in Svizzera ci sono diversi appuntamenti legati al fumetto. Tra i più importanti: il Festival de Bande Dessinée di Losanna (14 - 18 settembre 2017).

«Mostri diversamente belli»

Non è facile far ridere o fare riflettere in una sola vignetta. Ma loro ci provano, in tutta la loro mostruosa bruttezza. Il papà dei MOSTRI MOLTO BRUTTI è il giovane illustratore Timothy Hofmann. Timothy ha studiato a Ginevra alla HEAD - Haute Ècole d’Art et Design e vive a Lugano. Quando non è occupato con i suoi mostri brutti e buffi tiene anche corsi di fumetto.

Pubblicati sui social, i Mostri Molto Brutti tra battute e critica sociale sono anche stati esposti a Locarno durante l’estate 2017 e ora sono raccolti in un piccolo libro.