Francesco Piemontesi

Pianoforte

Si è distinto interpretando Mozart e il repertorio del primo romanticismo, ma il suo pianismo e la sua sensibilità hanno strette affinità anche con i repertori del tardo Ottocento e del Novecento, da Brahms, Liszt e Dvořák, a Ravel, Debussy e Bartók.

Il pianista svizzero nasce a Locarno nel 1983 e studia con Arie Vardi; lavora poi con Alfred Brendel, Murray Perahia, Cécile Ousset e Alexis Weissenberg. Vincitore di numerosi premi internazionali, si distingue nel 2007 al prestigioso Concours Reine Elisabeth di Bruxelles e dal 2009 al 2011 è New Generation Artists della BBC. È invitato ad esibirsi internazionalmente con importanti orchestre, collaborando con direttori quali David Afkham, Nicholas Collon, Charles Dutoit, Manfred Honeck, Marek Janowski, Andrew Manze, Zubin Mehta, Sir Roger Norrington, Sakari Oramo, Vasily Petrenko e Robin Ticciati. In recital si esibisce in sale prestigiose, tra cui la Concertgebouw di Amsterdam, la Carnegie Hall e l’Avery Fisher Hall a New York, la Philharmonie di Berlino, la Tonhalle di Zurigo, il Wiener Konzerthaus e il Musikverein. Dal gennaio 2016 esegue l’integrale delle Sonate per pianoforte di Mozart alla Wigmore Hall di Londra. È richiesto da numerosi Festivals e si produce anche in campo cameristico. Dal 2012 registra in esclusiva per Naïve; nello stesso anno ha assunto la direzione artistica delle Settimane musicali di Ascona.

Seguici con