Giorgio Gaber

Giorgio Gaber, un "italieno" in Svizzera

Monologhi, canzoni, interviste, testimonianze oltre confine del signor G.

La comicità secondo Gaber

Un gioco fra pensiero e parola

Nel 1985, mentre con il cantautore e drammaturgo genovese Gian Piero Alloisio completava la stesura dello spettacolo "Aiuto... sono una donna di successo" per Ombretta Colli, Giorgio Gaber rilasciò un'intervista a Giovanni Fattorini per la Rete Due della RSI in cui rifletteva sul senso del comico nel teatro e in canzone.

La comicità, per Gaber, era "un gioco fra il pensiero e la parola". Una sorta di esercizio acrobatico dove alla parola viene affidato il compito di inseguire e di disinnescare il pensiero, rivelando quei vuoti di senso e di significato capaci di generare il riso.

Gaber si sofferma poi brevemente anche sulla collaborazione con Sandro Luporini, arrivando a considerare ogni loro canzone come l'esito di "un'avventura miracolosa", non riconducibile quindi a una questione di metodo o, peggio ancora, di "mestiere".

I documenti multimediali di questa pagina sono in formato Real. Scarica la versione gratuita di RealPlayer.

Fonte: "Il comico in teatro", di Giovanni Fattorini, Rete Due
Durata: 15'30"
Data: 1985