Giorgio Gaber

Giorgio Gaber, un "italieno" in Svizzera

Monologhi, canzoni, interviste, testimonianze oltre confine del signor G.

Il conto, per favore

Ombretta Colli ricorda Giorgio Gaber

Invitare una donna a pranzo e accorgersi di non avere con sé di che pagare il conto. Con ogni probabilità si perderebbe di vista la signora, ma potrebbe anche darsi che quella stessa signora, anni dopo, ripensi all’episodio con affetto, trasformando quella prima gaffe in un’incondizionata dichiarazione di stima nei vostri confronti. Certo, bisognerebbe chiamarsi Gaber, e la signora dovrebbe essere Ombretta Colli, la vostra futura moglie, ma in quello stesso frangente la signora potrebbe anche certificare di non ricordare, di voi, il benché minimo atto di meschinità. Ci consegnerebbe piuttosto il ritratto di un uomo onesto, trasparente e gentile. Un uomo che portava in dote, fra i tanti, il bene prezioso della pulizia intellettuale.

I documenti multimediali di questa pagina sono in formato Real. Scarica la versione gratuita di RealPlayer.

Fonte: “Qualcuno era... Giorgio Gaber - 3. parte”, di Michela Daghini, Rete Due
Durata: 12'51''
Data: Gennaio 2004