In primo piano

Lunedì 06 febbraio, 07:34

Concerti dell'Auditorio 2012

Il bilancio della stagione. Le aperture ai giovani

Conclusa la stagione 2012 dei Concerti dell’Auditorio di Rete Due “Il miracolo dell’albero di mango” con il doppio appuntamento di giovedì 29 e venerdì 30 marzo.

Tra novità e continuità, la stagione ha ottenuto riscontro molto positivo, confermato anche durante gli ultimi due appuntamenti di giovedì 29 marzo - in diretta per “Pavillon Suisse” - e di venerdì 30 che vedevano il ritorno per l’ultima volta in cartellone del pianista e direttore tedesco Alexander Lonquich, scelto per inaugurare il nuovo ciclo denominato “carta bianca”: tre appuntamenti per costruire un progressivo dialogo musicale con orchestra e pubblico. Per l’ultima apparizione all’Auditorio Lonquich, accanto alla pianista Cristina Barbuti, ha ribadito il fil rouge della stagione con la scelta di Sàndor Veress -Hommage à Paul Klee per due pianoforti e archi- e di Franz Liszt - Malédiction per pianoforte e orchestra-, coronando il programma con una pregnante direzione dell’eroica di Beethoven.

La stagione 2012, forte di 320 abbonati per i 15 concerti principali e 64 per le tre repliche del giovedì, fra le ulteriori novità proposte ha presentato il progetto “in residence”, volto ad avvicinare l’ascoltatore ad importanti personalità musicali: dal 19 al 25 marzo ha presentato l’attività compositiva e il significativo percorso personale del compositore Azio Corghi, nel suo 75. anniversario. Uno spettacolo per bambini –tutto esaurito- il 19 marzo (Le due Regine); una lezione di analisi e un incontro serale il 20 marzo; la realizzazione del commovente Cruci Verba venerdì 23 marzo e l’esecuzione di Un petit train de plaisir il 25 marzo: queste le proposte della settimana in “residence” che ha coinvolto, accanto all’OSI, tutto il Dipartimento Cultura RSI, il Coro della RSI e la stagione 900Presente del Conservatorio della Svizzera italiana, oltre al Naqqâra Ensemble con Maurizio Ben Omar, alla nota attrice Sonia Bergamasco, al direttore Enrique Mazzola.
Tra i momenti più attesi in stagione il doppio appuntamento con l’istrionico Fazil Say l’1 e 2 marzo e la fine settimana del 3 e 4 marzo in collaborazione con Primo Piano Ashkenazy, che ha consolidato la presenza del grande direttore nella stagione dell’Auditorio. Grande successo per l’esecuzione paganiniana di Sergej Krylov il 20 gennaio sotto la bacchetta di Andrew Grams. Tutto esaurito anche per il triplo concerto beethoveniano con Natasha Korsakova, Felix Vogelsang e Mariangela Vacatello per la direzione di Alain Lombard il 27 gennaio. Non hanno inoltre mancato di conquistare il pubblico le interpreti femminili: Alison Balsom con il celebre Concerto per tromba di Hummel il 2 e 3 febbraio e l’icona del violino Midori con il complesso Concerto di Hindemith il 16 marzo.

Infine, la stagione 2012 dei Concerti dell’Auditorio si è distinta anche per l’apertura ai giovani, con la proposta di biglietti gratuiti fino ai 18 anni, molto richiesti ad ogni appuntamento.

Maggiori informazioni, curiosità e note biografiche a questi link:

Il video della conferenza stampa di presentazione

www.rsi.ch/concertiauditorio.

Lo sapevi?

Link

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo