Il reportage sul museo della racchetta di Alba (Sport non stop 03.09.2017)

Il museo della racchetta

Emozioni dal 1875 ad oggi.

Ci voleva un appassionato torinese, Paolo Bertolino, “da sempre fan di Roger Federer”, di professione sommelier-incordatore di racchette, per mettere in piedi il primo museo della racchetta da tennis aperto al pubblico, in un piccolo borgo delle Langhe, Baldissero d’Alba, in provincia di Cuneo. Una raccolta che spazia attraverso 150 anni di storia del tennis e oltre 900 modelli diversi, appesi alle pareti di un grande cascinale e realizzati dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Non solo racchette però, ma anche memorabilia, libri, riviste, fotografie, palline e l'angolo dedicato ai supercampioni che hanno vinto più titoli di Slam. Naturalmente il posto d’onore qui è tutto per il mitico Roger Federer, grazie anche a due sue racchette personali, firmate dallo stesso campione e concesse al museo….

Immagina...

Seguici con
Altre puntate