sabato 19 aprile 2014

MARIUCCIA IN DVD

La RSI mette a disposizione del pubblico al prezzo speciale di fr. 30 un cofanetto con tre fra le migliori interpretazioni di Mariuccia: Quattro bücer e ‘na gazosa, uno dei primi lavori televisivi con Sergio Maspoli, del 1978, Felicita Colombo, al fianco di Ernesto Calindri, del 1982, e Riünion da condominio, del 2002. Il cofanetto, che contiene 3 dvd, può essere acquistato online, oppure ordinato per e-mail all’indirizzo ordinazioni@rsi.ch, per telefono al numero 091 8036161, o scrivendo a: RSI shop, casella postale, 6903 Lugano

  
Mariuccia > Il mio diario 

A l’è pö dumà ’n diari!

Allora, ragazzi si chiude! A me piasüü tantisim a fà stu blog, u cugnosüü tanta gent növa, i m’ha fai tanti dumand, u cercaa da respund a tücc. Grazie! A pensi che anca vuialtri a mi cugnosüü mei e alura sem tücc cuntent. Adesso finalmente posso dedicarmi ai campionati mondiali di skateboard o snowboard...a ma regordi pü...i m’ha dumandaa da partecipà pala Svizzera...e mi gu dii da sì. Ah, un’ultima cosa: il blog per il momento si ferma qui, ma a scumincium ammò quand che cumpisi i ...

Baci e abbracci dalla vostra Mariuccia!

I dibattiti del mese di settembre 2007

    40 anni di insegnamento
  • Ho insegnato per 40 anni alle"alimentari", come diceva la nonna svizzero tedesca del mio allievo Pierino, che era stato operato alle "utensili"... La schöla l’è staia la mia passion, insema al teatar. I ma dumanda cuma l’eva la schöla d’una volta: dedicheremo alcune puntate all’argomento, cuma i dis quii da la television. A la Magistral i ma insegnava i materi, ma mia la manera da lavurà in class. E alura ognidün a duveva rangiass par so cünt. A mi una volta un Comisari al m’ha cunsigliaa da leg "Il manuale dell’insegnamento naturale" dal profesur Mazzi. Un libar belisim, che al m’ha iütaa tantisim. Il libro diceva che ogni allievo va seguito individualmente, a seconda delle sue capacità e delle sue inclinazioni. Io ho applicato i consigli del libro ogni volta che ho potuto, sempar e con sücess.
0 commenti - Aggiungi un commento
    Dialetto scritto, dialetto parlato
  • Prima di tutto un grazie di cuore agli amici italiani che mi hanno inviato un messaggio nel mio blog! Mi fa piacere sapere che già parecchi anni fa mi seguivano, quando la TSI si poteva vedere bene anche oltre confine. In molti dei messaggi che ricevo si parla del dialetto, di quello parlato e di quello scritto. A me il dialetto piace moltissimo: lo parlo e penso in dialetto e anche a scuola non ho mai perso l’occasione per insegnare qualche parola ai miei allievi. Il dialetto scritto è difficile, lo ammetto. Mi ricordo che quando dovevo leggere i copioni delle commedie che dovevo recitare, facevo fatica, ad una prima lettura non capivo tutto. Ma io vi consiglio: fate uno sforzo, leggete e rileggete, il dialetto è bello sentirlo, ma anche leggerlo. E poi, in fondo, anche al di là del confine, in Italia, si riesce a capire quasi tutto dei nostri dialetti ticinesi: il luganese, il bellinzonese, il momò, il locarnese...Come noi, al di qua del confine, capiamo il comasco, il milanese, il dialetto di Varese...A mi ma pias scrif e pensà metà in dialet e metà in italian. Accettatemi così, è il mio stile, l’è la me manera da vess.
0 commenti - Aggiungi un commento
    W il Ticino!
  • Sentite cari Ticinesi: al su mia se i me idei i’è vecc, a mi ma par che a sem ammò mia bon da nà d’acordi. Ma i miei amici del blog mi dicono che la situazione non è più quella di una volta. E alura facciamo un appello: cari Ticines, setemas giò insema, guardemas in facia e parlemas. Magari a vusarem un puu, ma almen a sa la cüntum sü! Mi a va vöri ben a tücc, cerchem da nà d’acordi Forse su certi argomenti non riuscriremo a metterci d’accordo, ma prövemm. W il Ticino unito!
0 commenti - Aggiungi un commento
    Il marito o la carriera?
  • Se avessi avuto un marito, gli avrei voluto un sacco di bene, ma ma sum mai spusada. La mia grande famiglia l’è staia la schöla: 40 anni di insegnamento! La mia carriera di attrice l’è cuminciada a l’età da la pension: a 65 ann. E quindi a pensi che avress nudrigaa anca una famiglia e avresa recitaa, propri cuma u fai. Famiglia e carriera di attrice non sarebbero state inconciliabili.
0 commenti - Aggiungi un commento
    Ho 97 anni e 7 mesi, ma penso ancora al futuro!
  • Na la me vita a nu pasaa da tütt i culur! Sono sempre stata abituata ad arrangiarmi: sono ancora viva perchè il Diavolo non mi vuole, e nemmeno l’acqua santa mi vuole! A sum cresüda cun una mia zia e cun la me nona, do personn pienn da pagüra, ma che i ma voreva un ben da l’anima. A sum mai staia viziada, sono sempre stata abituata a combattere, a fare le cose da sola, di testa mia. A ma lamenti mai e a gu ammo vöia da fa quacoss, anche se ma resta poch temp. A ma nan fai da vend, da cott e da crüd...ma io ho sempre lottato per la mia indipendenza e credo che sia questa forza che mi ha condotto fino a 97 anni e sette mesi, per ora...
0 commenti - Aggiungi un commento
    Yor, se ci sei, batti un colpo!
  • Yor, ma ta lengiat ul me blog? Hai visto quanta gente mi vuole ancora in scena? Al su che ta ma vörat ben e ta se preocüpaa par la me salüt, ma mi ma senti ben, a gu vöia da recità e la gent la ma dumanda. In fondo su una sedia ho già recitato qualche anno fa nella serie di Sergio Colmes. A sevi apena staia uperada a la schena, i ma bindaa sü una gamba, ma ma par che u fai una bela figüra. Ma piasares che quadün ma scriva una cumedia su misüra: ul titul "La Centenaria" l’è mia maa: autori, coraggio, avete ancora due anni e mezzo per scriverla, avanti!
0 commenti - Aggiungi un commento
    Non esistono più le zitelle
  • Io ho scelto di essere indipendente, ma una volta l’eva mia facil a viv da par lur! L’importante è scegliere, non subire: però ogni tant a l’è la vita che cata fö par nüm, la vita, quel che süced, il lavoro, il destino...
0 commenti - Aggiungi un commento
    A gu mia temp
  • Grazie a tücc chi che ma fa i cumpliment par i mè cumedi, grazie anca a chi i spera che podi recità ancamò. Ma mi a gu mia temp: fra due anni e mezzo sono 100, e alura a ghi da dic al Yor da famm recità subit na la sua cumedia. D’acordi, non cammino bene, non potrò recitare nella parte di una maestra di ballo, ma mi sum prunta! Yor, non avere paura!
0 commenti - Aggiungi un commento
    Mariuccia for president!
  • Va ben, d’acordi, mi candido! Cun  tütt i messaggi che ricevi, cun tüt i voss firmi, a ga nu asee par fa un referendum!  Mariuccia arbitro? Va ben: datemi un fischietto potente!
0 commenti - Aggiungi un commento
    Ceneri: grande frontiera!
  • Già mio nonno me lo diceva. Mi, quand che u finii la Magistral, u giuraa che tornava pü sü  a Locarno... e invece... ci sono stata molte volte, anche a recitare. I Locarnesi mi vogliono bene e a Locarno a gu una granda amisa! I Ticines, però i’è sempre stai e i sarà sempar di gran ratelat! Röstigraben tra Luganese e Mendrisiotto? Ma va... ma piasaress sentì una quai vus in pü. A i’è tanti che la pensan inscì?
0 commenti - Aggiungi un commento
    Guai a molà ul dialett!
  • Il dialetto è la nostra lingua, guai se la perdiamo! Io, quando insegnavo a scuola parlavo sempre italiano, ma cercavo di insegnare ai miei allievi anche il dialetto. A Loreto tanti i parlava ul tagliacano e i molava ul dialett: mi u sempru cercaa da fa capì che si possono usare tutte e due le lingue.
0 commenti - Aggiungi un commento
    A cünti mai fina al trii!!
  • Parlare chiaro e rispondere di getto l’è la mia disgrazia. A cünti mai fin al trii, ho la risposta immediata, io penso ad alta voce. A l’è vün di mè difett. A sboti sia sul palco, sia nella vita di tutti i giorni. Quel che ma dà püsee fastidi l’è l’ingiustizia.
0 commenti - Aggiungi un commento
    Ticinesi, gente litigiosa!
  • Sopraceneri e Sottoceneri: dopo tanti anni a sa üsmum mia ammò, a sa guardum istort. Ticinesi gente litigiosa, a tacum lit par nagott! Quelli di Locarno parlano male dei Luganesi e i Luganesi parlano male dei Bellinzonesi. Una volta vün al ma dis: Voi del Sottoceneri, per venire a Locarno dovreste mostrare il passaporto e mi ga disi: Voi del Locarnese per venire a Lugano dovreste mostrare ul pasaport e ancha ul visto!
0 commenti - Aggiungi un commento
    97 anni e 6 mesi… e mi arrabbio ancora!
  • 97 anni e 6 mesi…eh sì, perché a la me età a cünta anca i mes! A ma sum rota un ginöc, un femore, ho battuto la testa… ma sono ancora qui e mi arrabbio ancora! Mi arrabbio, per esempio, cun chi che trata maa i besti! A vusi, mi faccio sentire, alzo la voce.
0 commenti - Aggiungi un commento

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo