Il bracconaggio uccide, ogni anno, tra i 20’000 e i 30’000 elefanti africani (Reuters)

Avorio, il bando funziona

Il numero di prodotti destinati al mercato cinese sta diminuendo drasticamente

sabato 12/08/17 11:36 - ultimo aggiornamento: sabato 12/08/17 11:36

Il bracconaggio uccide, ogni anno, tra i 20’000 e i 30’000 elefanti africani destinati al commercio illegale di avorio. Lo ha ricordato il WWF in occasione della Giornata mondiale dell'elefante che si celebra il 12 agosto.

 

Ogni 25 minuti, un pachiderma viene abbattuto in Africa illegalmente e, solo negli ultimi dieci anni, questi animali sono diminuiti di oltre il 20%. Accanto a questi numeri drammatici, l'ente segnala un punto a favore di questa specie per via dell'effetto positivo delle misure di controllo di questo mercato.

Infatti, come emerge dal rapporto redatto con la collaborazione dell'organizzazione Traffic, il numero dei prodotti destinati al mercato cinese, sia legali che illegali, è fortemente diminuito dopo l'annuncio del divieto di commercio di questo materiale nel paese entro la fine del 2017.

"Sebbene rimangano alcune sfide per l'attuazione del divieto", ha dichiarato il WWF, "questi dati sono molto incoraggianti. Sembra che il bando sia finalmente entrato in pista".

ATS/AnP

Il mio grosso grasso matrimonio greco 2

Seguici con