Ladell Lee, 51 anni, è stato giustiziato dopo che la Corte suprema ha respinto la richiesta di grazia (keystone)

Prima esecuzione in Arkansas

Lo Stato ha in programma otto condanne a morte entro la fine di aprile: non accadeva da 12 anni

venerdì 21/04/17 09:55 - ultimo aggiornamento: venerdì 26/05/17 18:56

L’Arkansas ha eseguito la prima condanna a morte da dodici anni, al termine di una giornata caratterizzata da un’intensa battaglia giudiziaria culminata con la decisione della Corte suprema degli Stati Uniti di rigettare la domanda di grazia presentata nei giorni scorsi dai difensori del condannato.

Ladell Lee, 51 anni, accusato di aver ucciso una donna nel 1993, è stato giustiziato con un’iniezione letale composta da tre diversi farmaci.

Si tratta della prima delle otto pene capitali pianificate dallo Stato del sud entro la fine del mese di aprile: un ritmo elevato, giustificato dalle autorità governative con l’imminente scadenza di uno dei farmaci utilizzati per l’esecuzione, ma che ha suscitato numerose polemiche e una serie di ricorsi giudiziari.

ATS/EnCa

DAL TG12.30:

 

Seguici con