Vetrine segnate dalla sparatoria di giovedì sera a Parigi (keystone)

Tre arrestati a Parigi

Sono i famigliari dell’attentatore, che in auto aveva armi e coltelli. Sospetti su un complice

venerdì 21/04/17 10:47 - ultimo aggiornamento: venerdì 21/04/17 12:48

La polizia francese ha arrestato tre famigliari dell’uomo che ieri, giovedì, ha sparato e ucciso un poliziotto sugli Champs-Élysées, nel pieno centro di Parigi. Gli inquirenti hanno inoltre ritrovato un fucile e alcuni coltelli all’interno dell’auto usata dall’attentatore.

L’assalitore, tuttavia, potrebbe avere avuto un complice: nella sera di giovedì, la polizia belga ha diramato un mandato di cattura per una persona, un uomo di 35 anni definito "molto pericoloso", che si è consegnata nella mattina di venerdì alle autorità di Anversa, nel nord del Belgio.

La sua posizione non è stata tuttavia ancora chiarita: "Ci sono ancora molte informazioni da verificare", ha detto il portavoce del ministero degli Interni francese.

reuters/afp/mamo

 

Seguici con