Una seconda possibilità — di Fabio Salmina

"Io, collezionista curioso"

Viaggio nel mondo di Vedat, appassionato di Elvis Presley e riparatore di oggetti "vissuti"

sabato 09/09/17 08:13 - ultimo aggiornamento: venerdì 22/09/17 19:18

Il negozio di Vedat Incir, a Locarno, è un luogo inaspettato, una dimensione parallela che si rivela d'improvviso al visitatore. Svariati oggetti d'altri tempi sono sistemati ovunque: radio, amplificatori, registratori a bobina... "Mi piacciono quando sono vissuti", spiega Vedat sorridente (guarda il video). E poi loro, veri protagonisti: ritratti di Elvis Presley e chitarre di ogni tipo, perché la storia di questa "brockenhaus" di articoli legati alla musica nasce proprio da queste due passioni.

"Sognavo di avere una chitarra come quella del Re — dice il negoziante 34enne a Fabio Salmina, nostro esploratore del mondo sonoro insolito nella Svizzera italiana (vedi correlati), riferendosi alla stella statunitense del rock anni Cinquanta — ma costava troppo e mi accontentai di un modello più economico".

Ma non solo: Vedat, mosso dalla curiosità, nel corso del tempo impara a riparare non solo il suo amato strumento, ma anche tutto ciò che ha recuperato nel corso della vita. Da autodidatta. "Sì, raccolgo oggetti, anche piuttosto mal messi, e dò loro una seconda vita: oggi si buttano troppe cose senza pensarci troppo"...

Red.MM

Seguici con