MaQs Rossi: "Mio figlio al primo concerto, un momento emozionante" - di Fabio Salmina (RSI)

MaQs: giovane, padre e… funk

L'artista, primo ticinese sul palco del 1° maggio a Roma, racconta la musica tra generazioni — VIDEO

sabato 13/05/17 07:37 - ultimo aggiornamento: domenica 14/05/17 07:39

Giovane, padre e... funk. Sono questi i tre principali connotati di MaQs (al secolo Massimiliano) Rossi, primo ticinese a calcare il palco della festa del 1° maggio a Roma, quando ha suonato di fronte a decine di migliaia di persone in compagnia Doro Gjat. Il nostro "cacciatore" della scena musicale della Svizzera italiana, Fabio Salmina, l'ha incontrato per noi. "È tutta 'colpa' di mio padre — scherza il trentatreenne (guarda il VIDEO) —che negli anni Ottanta era un DJ e mi ha portato per la prima volta in discoteca quando ero ancora un neonato, avevo forse una settimana di vita!"

Il giovane soulman, in un confronto tra generazioni, racconta l'esperienza del primo concerto di fronte a suo figlio, Sam, al Performa Festival per la presentazione del nuovo disco, "Too Funky For You": "È stato un momento emozionante, un'esperienza davvero significativa".

"La cosa più bella della musica è avere la possibilità di salire sul palco e creare il contatto con il pubblico: vedere le teste che si muovono, la gente che inizia a ballare... è qualcosa di fantastico!"

Red. MM

Seguici con