Irma arriva sulle coste della Florida (keystone)

"Sono scappato, ora aspettiamo..."

L’uragano Irma ha cambiato a più riprese la sua traiettoria. Il ticinese Giampiero Fuentes da Tampa: "Ci ha colto di sorpresa"

lunedì 11/09/17 11:08 - ultimo aggiornamento: martedì 12/09/17 08:04

L’uragano Irma, che in queste ore sta scaricando la sua forza sulle coste statunitensi della Florida, si sta rivelando particolarmente imprevedibile, cambiando a più riprese traiettoria. Una situazione di non facile lettura, che sta sorprendento le autorità, costrette a rivedere i piani di evacuazione delle citta.

Tra le persone che da un momento all’altro si sono dovute organizzare per cercare riparo altrove vi è anche Giampiero Fuentes, ticinese che dal 2009 abita a Tampa, che domenica, come altri suoi concittadini, ha dovuto abbandonare la sua casa per partire alla volta di Atlanta. I colleghi di Albachiara, su ReteUno, lo hanno raggiunto telefonicamente.

“Con l’arrivo di Irma le autorità di Tampa hanno invitato tutti i cittadini a lasciare le proprie case. E così pure io sono dovuto partire alla volta di Atlanta...; L’uragano ha sorpreso un po’ tutti. Inizialmente avrebbe dovuto colpire Miami, ora invece è qui, nella nostra regione”, racconta Giampiero.

“Abbiamo percorso 900 chilometri in poche ore per cercare un riparo. Nel nostro viaggio abbiamo visto un po’ di tutto: dalle persone ferme in strada perché senza benzina, alle quali le autorità hanno prestato soccorso, al volontariato della gente, soprattutto in Georgia, che offriva panini e bibite a chi era in fuga dall’uragano; ho visto tanta solidarietà, questo è stato bello”, agigunge ancora sottolineando: “Adesso non possiamo far altro che aspettare che il peggio sia passato, le autorità hanno parlato dell’arrivo a Tampa di due metri e mezzo di acqua, praticamente il primo piano delle case sarà allagato”.

Giampiero che non nasconde la sua preoccupazione: “Il peggio deve ancora arrivare, la forza dell’uragano la vedremo solo nelle prossime ore e solo allora potremo capire i danni che avrà causato; la cosa più importante è che noi siamo al sicuro; la casa la si più ricostruire… la vita invece no.”

Albachiara/bin

 

Seguici con