L'Eritrea è il principale paese di provenienza dei richiedenti (keystone)

Bebè un asilante su tre

È il dato degli eritrei nel primo trimestre, ma fenomeni analoghi anche per altre nazionalità

venerdì 21/04/17 12:50 - ultimo aggiornamento: venerdì 21/04/17 14:03

Sono oltre 900 le richieste d'asilo da parte di eritrei nel primo trimestre del 2017, un dato emerso giovedì con la pubblicazione della statistica relativa al periodo fra gennaio e marzo. Non si tratta però unicamente di nuovi arrivi dall'Africa: come spiega la Segreteria di Stato della migrazione, circa un terzo di queste richieste riguardano bebé nati da genitori già in procedura d'asilo o provvisoriamente ammessi.

Fenomeni simili si verificano anche con richiedenti di altre nazionalità. Le procedure oggi durano infatti anche più di... 9 mesi, almeno fino all'entrata in vigore della nuova legge nel 2019, ma non si tratta solo di questo: capita infatti che le donne arrivino in Svizzera già in dolce attesa.

I bimbi sono inclusi nella statistica ma il loro caso rimane strettamente legato a quello dei genitori e il fatto di essere nati in Svizzera non influenza la decisione sulla famiglia, con poche eccezioni: per esempio nel caso di problemi medici non si viene allontanati finché le cure sono in corso.

RG/pon

Seguici con