Il Legislativo tornerà al completo la prossima seduta con l'entrata in carica dei subentranti (© Ti-Press / Gabriele Putzu)

Bellinzona, sì alle rinunce

Il Consiglio comunale si divide, ma concede a Zanetti, Pronzini e Sergi di lasciare

lunedì 19/06/17 21:03 - ultimo aggiornamento: lunedì 19/06/17 21:03

Le dimissioni dal Consiglio comunale inoltrate da Felice Zanetti, Matteo Pronzini e Giuseppe Sergi subito dopo la loro elezione, lo scorso 2 aprile, hanno tenuto banco lunedì sera durante la prima parte della seduta del Legislativo di Bellinzona. Dopo ampia discussione su opportunità e legalità del passo, la maggioranza ha assecondato la volontà dei tre di lasciare.

L'uscita di scena dell'ex vice sindaco PLR, motivata con il desiderio di lasciare spazio ai giovani (il suo seggio sarà occupato da Federico Rossini) dopo 13 anni di impegno politico nella vecchia città, è stata avallata con 31 sì e 15 no. Molto più tirata la votazione concernente i due rappresentanti MPS. Alla fine il loro desiderio di rafforzare la presenza femminile nelle istituzioni della nuova capitale (le prime subentranti sono Angelica Lepori e Monica Soldini) è stato accolto con 28 voti a favore e 21 (Pronzini) e 23 Sergi) contrari.

La seconda parte della serata è stata incentrata sull'esame dei consuntivi dei vecchi comuni che non erano stati approvati prima della fusione e dei rendiconti degli enti Sport e Musei.

Diem

Novità nella cucina RSI: Grilli & Grill

Seguici con