L'imputato ha dichiarato di aver agito per amicizia non per denaro (ti press archivio)

Condannato funzionario del DFE

Si è svolto in Pretura penale a Bellinzona un primo processo per lo scandalo dei permessi facili

martedì 12/09/17 07:06 - ultimo aggiornamento: martedì 12/09/17 07:27

Un funzionario 29enne del Dipartimento ticinese delle finanze e economia è stato condannato ieri, lunedì, in Pretura penale a Bellinzona a una pena pecuniaria sospesa, per aver firmato una fittizia dichiarazione di residenza per due uomini dei Balcani interessati ad avere un permesso B. Lo scrive martedì LaRegione.

Nel processo per il cosiddetto scandalo dei permessi facili, è stato confermato il decreto d’accusa. In un processo separato per i medesimi reati è stata assolta invece una infermiera, perché è mancante agli atti una falsa dichiarazione da lei firmata.

RedMM/mas

Seguici con