Il confine di stato a Gandria (©Tipress)

"Fateci passare da Gandria"

Chiesta una deroga al limite di 35 tonnellate da parte di Confartigianato Sondrio dopo la frana in Val Bondasca

giovedì 14/09/17 18:03 - ultimo aggiornamento: venerdì 15/09/17 07:18

Una deroga al tonnellaggio per fare transitare i mezzi pesanti anche dalla strada che da Gandria porta allo svincolo autostradale di Lugano Nord. Lo chiede al canton Ticino Confartigianato Sondrio, l’associazione provinciale degli artigiani, che ha fatto propria un’istanza avanzata dalla Logistica valtellinese dopo la frana in Val Bondasca.

I problemi sulla strada del Maloja hanno infatti costretto i mezzi pesanti a ripiegare su altre direttrici per raggiungere la Svizzera interna. I mezzi pesanti interessati sono una trentina e trasportano in gran parte legname e blocchi di granito. Sulla strada di Gandria vige il limite delle 34 tonnellate.

Alle autorità ticinesi la richiesta di Confartigianato Sondrio non è ancora formalmente arrivata. Da Bellinzona comunque assicurano: una simile decisione (ammesso che sotto il profilo tecnico sia fattibile) andrebbe in ogni caso concordata con i Comuni interessati. Si tratta quindi di una decisione politica.

CSI/SP

 

Seguici con