Ordinata la carcerazione preventiva dell'uomo (Ti-Press)

Tentato omicidio a Locarno

Un cittadino svizzero è finito in manette per avere minacciato, armato di coltello, una conoscente

lunedì 17/07/17 18:00 - ultimo aggiornamento: lunedì 17/07/17 20:26

Tentato omicidio. È questa l’accusa che il procuratore pubblico Arturo Garzoni ipotizza nei confronti dell’uomo che la scorsa settimana a Locarno ha preso di mira una conoscente. Ubriaco, si è presentato nel suo appartamento armato di coltello. Dopo averlo brandito ha cominciato a minacciarla, ordinandole di ascoltare cosa aveva da dirle. “Altrimenti ti ammazzo” - ha aggiunto in preda ai fumi dell’alcol.

Lei è fortunatamente rimasta illesa. I medici hanno riscontrato soltanto dei leggeri segni sul corpo, di cui bisognerà stabilire l’esatta natura. Intanto l’autore del gesto, un cittadino svizzero sulla trentina, è stato arrestato. Il giudice competente ha ordinato la sua carcerazione preventiva dell’imputato, che sarà della durata di almeno tre settimane.

Molti i nodi ancora scogliere, a cominciare dal movente. Gelosia? Droga? Altro? Tutte le piste restano aperte. Il coltello non è stato trovato. L’aggressore ha comunque ammesso di averlo avuto con sé al momento dei fatti.

Francesco Lepori

Dal Quotidiano:

Il Quotidiano di lunedì 17.07.2017  

 

Seguici con