Ex consigliere di Stato, presidente della CORSI e dirigente bancario, aveva 74 anni (TiPress)

"Un uomo come lui mancherà"

Cordoglio e commozione in Ticino per la scomparsa di Claudio Generali

venerdì 19/05/17 20:42 - ultimo aggiornamento: venerdì 19/05/17 21:34

Claudio Generali, politico e dirigente bancario, è stata una figura che ha contraddistinto gli ultimi 40 anni di storia del Canton Ticino. Fu Pierfelice Barchi, all'epoca in cui era presidente del PLRT, a introdurlo nella scena politica. "Un uomo come lui mancherà molto e non sarà in alcun modo sostituibile", ha sottolineato, commentando la sua scomparsa.

Dal 2008, era anche presidente dell'Associazione bancaria ticinese ma avrebbe dovuto cedere il testimone ad Alberto Petruzzella il prossimo 7 giugno. "Il suo impegno era grande. Gli anni della sua presidenza sono stati difficili per la piazza finanziaria, confrontata con la crisi internazionale, le amnistie fiscali italiane e la fine del segreto bancario", ha affermato il direttore dell'ABT Franco Citterio.

Un impegno su più fronti ma con un denominatore comune, ha ricordato Luigi Pedrazzini, che gli succedette a capo della CORSI, la Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. "Aveva grande autorevolezza, grande capacità di convincere e anche di mediare. Queste qualità le ha messe anche al servizio della SSR, della CORSI e della RSI. Credo che abbia avuto un ruolo importante nel difendere la posizione della Svizzera italiana all’interno della SSR", ha evidenziato.

I funerali si svolgeranno martedì a Lugano alle 10.

CSI/Quot/AnP

Dal Quotidiano:

Il Quotidiano di venerdì 19.05.2017

Seguici con