(© 2014 Mira Film / ZHDK / RSI / SRF)

Le carte sono la vita

Un film presentato a Zurigo rilegge i rapporti di potere attraverso un gioco tradizionale

giovedì 09/10/14 15:59 - ultimo aggiornamento: venerdì 10/10/14 09:29

È stato presentato pochi giorni fa e è opera di Michele Cirigliano, regista zurighese di origine italiana.

Si chiama Padrone e sotto il documentario (coprodotto anche dalla RSI) che si spinge fino a Tricarico, in Lucania, per seguire le dinamiche dell'omonimo gioco di carte, da sempre simbolo di azzeramento delle distanze tra ricchi e poveri, possidenti e contadini.

Lo scopo è comandare, prendere il sopravvento sull'avversario attraverso un procedimento comune a tanti giochi di area mediterranea, quello di impedire di bere a chi viene preso di mira, mettendolo in una situazione di inferiorità psicologica di fronte agli altri.

I paralleli con la vita vera sono tra gli aspetti che interessavano a Cirigliano, esordiente alla regia che nella vita fa l'insegnante di scuola media. Il documentario era in concorso allo Zurich Film Festival.

(RSI)

mz