I norvegesi si apprestano a dire addio alla "vecchia radio" (keystone)

La Norvegia "spegne" le FM

Sarà il primo paese al mondo a smantellare la ricezione in onde ultracorte per passare al digitale. Succederà anche in Svizzera

martedì 10/01/17 15:29 - ultimo aggiornamento: mercoledì 11/01/17 14:21

La Norvegia a partire da mercoledì abbandonerà progressivamente le onde ultracorte (FM) per passare alla radio digitale. La transizione avverrà poi in molti altri paesi europei. In Svizzera entro il 2024 gran parte dei programmi sarà diffusa in DAB+ (la tecnologia digitale per l'appunto).

Secondo i promotori, la nuova tecnologia permette una migliore qualità del suono, consente di aumentare il numero dei canali e dei contenuti e migliora la funzionalità del sistema diminuendo di 8 volte il costo di diffusione rispetto alla vecchia modulazione di frequenza, lanciata nel 1945 negli Stati Uniti. Il sistema DAB - inoltre - offre una copertura migliore sul territorio e permette di diffondere più velocemente i messaggi d'allarme in caso di urgenze.

"Vogliamo garantire una miglior offerta radiofonica a tutta la popolazione e il passaggio tra un sistema e l'altro avverrà gradualmente", ha spiegato Ole Jorgen Torvmark, capo della Digitalradio Norge. Nel paese nordico la tecnologia DAB coesiste con quella FM dal 1995.

ATS/CaL

Dal TG12.30:

 

Seguici con