Massimo Gezzi, Il numero dei vivi (Courtesy Donzelli)

Massimo Gezzi, Il numero dei vivi, Donzelli

di Andrea Bianchetti

Il segnalibro
Lunedì 8 giugno - 7.45

 

Il numero dei vivi (Donzelli, 2015), presentato da Fabio Pusterla e Pietro De Marchi al Liceo 1 di Lugano, è il terzo libro di poesie del marchigiano Massimo Gezzi. Un libro sorprendentemente equilibrato, fresco, frizzante: i versi sono per lo più piccoli spaccati di realtà, di momenti di vita, personali ed estranei. Scorci di treno, di città italiane e svizzere, musei, istantanee scolastiche dove allieve riottose replicano a tracce di temi assurde o solamente anacronistiche. Un libro che si tramuta, di componimento in componimento, quasi senza accorgersene, in un sofferto percorso di vita, una sorta di poesia di formazione, che ha il pregio di mostrare al lettore l'intimità di chi, ignaro, ci circonda: le "interiora" dei vivi. La recensione è a cura di Andrea Bianchetti.  

Immagina...

Seguici con