La Recensione

Con Paolo Scarnecchia

Ensemble Vox Luminis (Facebook)

La Recensione di Reteduecinque
Da lunedì 20 a venerdì 24 marzo 2017 alle 16:00

Nel 2002, a due anni dalla sua fondazione, l'ensemble L'Arpeggiata pubblicava un cd dedicato alle riverberazioni storico musicali del fenomeno del tarantismo. Grazie alle voci di Lucilla Galeazzi, Marco Beasley e Alfio Antico, la rielaborazione di melodie di tradizione scritta e orale venne accolta con grande favore, costituendo un punto di riferimento importante della discografia dell'ensemble. Lo dimostra la scelta inusuale della attuale ristampa del disco in vinile su due L.P.

Il famoso motto "cantare è pregare due volte" è attribuito al celebre frate agostiniano che cinquecento anni fa pubblico le sue novantacinque tesi dottrinali contestando la vendita delle indulgenze e la relativa corruzione della Chiesa di Roma, punto fondante della Riforma protestante che ebbe conseguenze importanti anche sul piano della musica liturgica e devozionale. Con un doppio cd in formato digipack, con testi storicamente esaustivi, l'ensemble Vox Luminis, con la collaborazione dell'organista Bart Jacobs, ne mette in risalto i principali aspetti a partire dalle composizioni di Lutero e dei suoi collaboratori fino a quelle di Heinrich Schütz.

Sono sette i gruppi musicali presenti nella antologia musicale dedicata all'epoca del grande pittore spagnolo Diego Velázquez (1599-1660), pubblicata in occasione di una importante mostra: Cappella Mediterranea, Clematis, Choeur de Chambre de Namur, La Fenice, Syntagma Amici, Ensemble La Romanesca, La Real Cámara. L'affresco sonoro offre la possibilità di ascoltare una interessante rosa di compositori iberici attivi fra la seconda metà del Cinquecento e il Seicento.

Il masque è una forma di intrattenimento regale e aristocratico squisitamente inglese nel quale confluiscono diverse forme musicali con una fondamentale componente coreutica. Questi spettacoli erano vere e proprie feste durante le quali re e regine e altri esponenti della corte p unirsi ai partecipanti, danzando. L'ensemble Theatre of the Ayre, con il contributo del Salisbury Cathedral Choir, ha selezionato danze e canzoni di differenti masques allestiti con il contributo dei più importanti compositori dell'epoca Stuart, fra questi Henry e William Lawes e Matthew Locke.

Il canto polivocale di tradizione orale che caratterizza il paesaggio sonoro della Sardegna prende diversi nomi a seconda delle aree geografiche e dei tratti timbrici e armonici che ne costituiscono l'ossatura. In Gallura questo viene definito con il termine tasgia, e il Coro Gabriel di Tempio Pausania, prende il nome da Gavino Gabriel (1881-1980) compositore, etnografo, didatta, e fondatore ideale assieme a Rodolfo De Angelis della Discoteca di Stato, che nel corso della sua vita si prodigò per la divulgazione del folklore gallurese. Questa produzione discografica indipendente offre la possibilità di scoprirne le qualità musicali.

La Fonte Musica - Metamorfosi Trecento – Alpha

 

Vox Luminis - Ein feste Burg ist unser Gott: Luther and the Music of the Reformation – Ricercar

 

La musique au temps de Velázquez – Ricercar

 

Theatre of the Ayre - The Masque of Moments – Linn

 

Coro Gabriel - Idula – Gabriel

Altre puntate