Protesta in supporto del movimento "Black Lives Matter" a New York, 9 luglio 2016 (Reuters)

Questioni etnico razziali in USA

di Roberto Festa

LASER
Venerdì 11 agosto 2017 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

Race Matters”, “le questioni etnico-razziali contano”, scriveva alcuni anni fa il filosofo Cornel West. E le questioni etnico-razziali continuano a contare, e molto, nella società americana - anche dopo l’ascesa del primo presidente nero alla Casa Bianca. Di questioni razziali – e di democrazia, di letteratura, di cultura popolare americana – parla Claudia Rankine durante l’incontro con Roberto Festa per “Laser”. Rankine ha da poco pubblicato un libro di poesia, Citizen, che è stato salutato dalla critica come una straordinaria riflessione sulla permanenza del razzismo nella società americana. Nell’intervista a “Laser” – intervallata dalla testimonianza di un giovane militante nero - Rankine racconta degli sviluppi delle relazioni razziali negli Stati Uniti; dell’ascesa del movimento di Black Lives Matter e di una nuova coscienza civile e di cittadinanza dei neri americani; di come l’arte e la poesia possano aiutare la comprensione dei fenomeni etnico-razziali; di quanto Barack Obama abbia cambiato i destini dei neri americani. Nelle parole di Claudia Rankine, si rivela con straordinaria chiarezza come le dinamiche del diverso, dell’altro da sé, del “colore” abbiano modellato identità e strutture del Sogno americano.

Seguici con