FILOSOFIX: la filosofia diventa animazione

La SSR lancia, nelle quattro regioni linguistiche, una serie di cartoni animati “filosofici”.

Dal mito della caverna di Platone fino ai giorni nostri, la storia della filosofia è costellata di racconti che, senza contraddire le esigenze dell’argomentazione razionale, si rivolgono alle facoltà intuitive e immaginative del lettore per illustrare o confutare delle teorie. Oggi questi racconti vengono chiamati esperimenti mentali: come nella scienza esistono esperimenti di laboratorio che servono a verificare le ipotesi, così in filosofia è possibile, per così dire, entrare nel laboratorio della mente per esplorare ed eventualmente contraddire le nostre ipotesi sulla vita.

Su iniziativa di SRF, le quattro unità aziendali della SSR propongono, durante il mese di gennaio, 8 brevi film d’animazione che mettono in scena dei famosi esperimenti mentali. I disegni animati di Filosofix (questo il titolo della serie) dimostrano che ci si può accostare a questioni filosofiche senza necessariamente possedere sofisticati strumenti concettuali, e nello stesso tempo mostrano come la filosofia non sia qualcosa di astratto e avulso dalle questioni fondamentali che riguardano la vita di tutti. Le domande che le animazioni di Filosofix mettono in scena sono domande semplici e intriganti: la nostra esistenza è forse solo un lungo sogno? Cosa rimane saldo della nostra identità con il passare del tempo? Cosa significa credere in qualche cosa? Che cos’è una società giusta?

Gli autori degli esperimenti mentali sono figure note del pensiero filosofico, da Plutarco a Ilary Putnam, passando per Bentrand Russell, John Rawls, Peter Singer e altri. I cartoni animati coniugano la levità del sorriso con la serietà del ragionamento, la scorrevolezza del racconto con la profondità della riflessione.

I disegni animati, creati da SRF, sono stati tradotti in tutte e quattro le lingue nazionali e verranno diffusi durante il mese di gennaio su vari vettori: su internet, sui Player delle varie regioni, su Facebook e sugli schermi televisivi. Per quanto riguarda la RSI i brevi filmati verranno proposti sulla pagina Facebook e sul sito di Rete due, ma anche su PLAY RSI e su RSI+, a partire dal 26 dicembre. Gli esperimenti mentali daranno luogo anche a trasmissioni radiofoniche: dal 19 al 22 gennaio, 4 puntate di Laser a cura di Michela Daghini saranno dedicate alla discussione dei singoli esperimenti. L’edizione di Moby del 23 gennaio sarà incentrata sul rapporto filosofia – vita e domenica 24 gennaio, nel Giardino di Albert TV, verranno proposti 3 disegni animati con un commento in studio.

Indice e schede supplementari

26.12.15 «Il tram» – Il tram
30.12.15 «Teseo»  – Teseo
02.01.16 «Il cervello in una vasca» – Il cervello in una vasca
06.01.16 «La teiera»  –  La teiera
09.01.16 «Il velo di ignoranza» – Il velo di ignoranza
13.01.16 «Il violinista» – Il violinista
16.01.16 «Mary» – Mary
20.01.16 «Il bimbo nello stagno» – Il bimbo nello stagno

 

 

«Moby Dick», sabato 23 gennaio 2015

 

«Il Giardino di Albert», domenica 24 gennaio 2015

 

 

Seguici con