Seguici con

Un coro di bambini ticinesi fa 12 milioni di views 

Re (locali) di YouTube con la cover di Occidentali's Karma

domenica 09/04/17 10:46 - ultimo aggiornamento: lunedì 01/05/17 17:58

Il "Piccolo coro Arcobaleno a Pois" di Pura sbriciola il record svizzero italiano di visualizzazioni su YouTube con una cover di OCCIDENTALI’S KARMA

 

Nulla avviene per caso. Nemmeno sul web, dove ancora molti (troppi) pensano che regni l’assenza pressoché totale di talento e professionalità e che basti pubblicare scemenze col telefonino per diventare famosi.

Non è (più) così, vero Tamara Brenni, responsabile del coro "dei miracoli"? 

Non nel caso del nostro progetto "Filling The Music": un coro di bambini e ragazzi che si presta divertendosi a realizzare videoclip delle hit del momento. I nostri video sono pensati proprio per YouTube e vogliono riprodurre quel che si vede nel video originale. In questo caso, "Occidentali's Karma" di Francesco Gabbani.

Avete dovuto acquistare "la scimmia che balla"? 

Certo, il costume e i kimono per i bambini. Poi abbiamo cercato una location che somigliasse a quella del video di Gabbani e “tagliato” le immagini in modo da far "suonare" la nostra cover come l'originale. Va detto che la mia attività principale è insegnare ai bambini a cantare e a stare in gruppo. Avevamo avuto risultati stimolanti con “G come Giungla” di Ligabue e “Un mondo migliore” di Vasco (135’000 e 140’000 visualizzazioni); poi, quando Gabbani ha vinto Sanremo, abbiamo capito che la sua canzone era quella giusta e, velocemente, perché sui social in questi casi pubblicare subito è tutto, abbiamo dato vita allla cover.

Il successo dell'iniziativa del coro malcantonese si può riassumere in due passi:

- 12’000’000 di visualizzazioni su YouTube

- YouTube, se cliccate il video di Gabbani, a destra propone la cover del "Piccolo coro Arcobaleno a Pois" come video correlato 

In futuro cosa vi aspetta?

Non un TALENT, io non ci credo, anche se ci hanno contattati. Non parteciperemo ai TALENT. Per me è fondamentale che rimanga il concetto di gruppo, di coro, senza che i bambini e i ragazzi, singolarmente, si montino la testa. Se uno/a prevale sul gruppo, si perde il succo della proposta che parte prima di tutto dallo spirito di squadra, dal divertimento. I ragazzi e i genitori lo sanno e sono felici così. 

Farete un disco allora? 

Ci interessa molto di più, i contatti ci sono. 

Dalla cura che ci mettete, non si può dire che non cerchiate di avere successo… Il vostro è un progetto editoriale in tutto e per tutto, ma volete tenere i piedi per terra. Se lo scopo non è “essere famosi” che sembra essere l’obiettivo di tutti sul web, allora qual è? 

Portare la musica pop, nella chiave adatta, ai bambini. Arrivare con i nostri video nella case di tante famiglie e divertire bambini e genitori. Fare in modo che altri bambini cantino e ballino (anche nella loro cameretta), aumentando la fiducia in se stessi.