Estate, pedalare in sicurezza sui percorsi ciclabili

Con Antonio Bolzani

mercoledì 14/06/17 13:00
Estate, pedalare in sicurezza sui percorsi ciclabili, La consulenza 14.06.2017

Tra le svariate attività e tra le discipline estive più popolari, spicca il ciclismo con i grandi Giri -proprio oggi il Giro della Svizzera arriva in Ticino- e con i giri o giretti dei cicloamatori o di chi vuol semplicemente praticare un po’ di sport in sella ad una bicicletta. La mobilità ciclopedonale è sempre più un tema d’attualità, se pensiamo alla quantità di bici e bici elettriche in circolazione e se consideriamo i percorsi e gli itinerari ciclabili già completati e quelli ancora da completare nella Svizzera italiana.

Oggi ci rivolgiamo a tutti i ciclisti che potremmo però suddividere in tre categorie: quelli da svago e da passeggiata sui sentieri in mezzo alla natura; quelli pendolari, cioè quelli che hanno scelto la bicicletta per percorrere il tragitto casa-lavoro; e quelli competitivi, cioè i ciclisti che hanno scelto il ciclismo come attività sportiva ed agonistica. Le esigenze dei ciclisti, quindi, possono essere diverse e perciò occorre un piano della mobilità ciclistica urbana e una pianificazione del traffico che possano soddisfare ogni categoria. Insomma chi usa la bicicletta non deve essere discriminato rispetto agli altri utenti delle strade.

A questo proposito l’Associazione Pro Velo Ticino chiede che il Ticino adotti un documento che in altre realtà svizzere ed europee è realtà da tempo per mettere in sicurezza e favorire l’uso delle due ruote, attraverso degli interventi sulle strade, e anche tramite delle iniziative efficaci ed in grado di promuovere la mobilità ciclista urbana. Ne parliamo nella consulenza odierna, suggerendovi nel contempo cosa occorre fare e quali accorgimenti adottare per pedalare sicuri.

Sono ospiti della trasmissione:

Gabrio Baldi, collaboratore della Sezione della mobilità del Dipartimento del territorio
Bruno Bernasconi, delegato per la Svizzera italiana dell’Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni UPI
Marco Vitali, presidente dell’Associazione Pro Velo Ticino

Per saperne di più: www.proveloticino.ch

Altre puntate