Il rischio povertà in Ticino e l'aiuto sociale

Con Cristiano Castelletti

giovedì 18/05/17 11:05
Poverta', in Ticino, mani di donna che aprono il suo borsellino vuoto Il rischio povertà in Ticino e l'aiuto sociale, Millevoci 18.05.17

Il Ticino economico cresce e crea lavoro; il Pil cantonale cresce, anche più e meglio che altrove in Svizzera e nel confronto internazionale. Ciononostante aumenta anche il disagio sociale. Migliaia di persone devono ricorrere all’aiuto sociale. Un segnale che il mercato del lavoro crea opportunità, certo, ma anche precariato, remunerazioni al ribasso, forme atipiche di lavoro, dipendenza dall’aiuto dello stato. Lo stato aiuta e i servizi preposti si adoperano per ridurre la fragilità personale e sociale. Con quali strumenti e con quali esiti? E’ possibile uscire dall’assistenza sociale e riguadagnare la piena autonomia?

Ospiti:
Sergio Montorfani, Capo della Sezione del lavoro del DFE

Sara Grignola Mammoli, della Divisione dell'azione sociale e delle famiglie (DASF) del Dipartimento della Socialità e Sanità (DSS)

Simonetta Caratti, responsabile della comunicazione per il Tavolino Magico (Ticino)

La RSI sulla via di un grande pellegrino: Nicolao della Flüe

Seguici con
Altre puntate