Cheops, il telescopio spaziale svizzero per scoprire nuovi pianeti

di Nicola Colotti

mercoledì 14/05/14 16:30

(© University of Bern)

 

 

 

Office per iPad, una rivoluzione copernicana in casa Microsoft

La Svizzera riafferma l’eccellenza e la tradizione nella ricerca astronomica vòlta alla scoperta di pianeti extrasolari con la recente approvazione da parte dell’ESA (l’Agenzia Spaziale europea) del progetto Cheops. Un piccolo telescopio spaziale che verrà lanciato in orbita tra un paio d’anni per fornire significative conferme dell’esistenza di pianeti, anche simili alla nostra terra, in orbita a stelle della nostra Galassia. Un contributo significativo a un ambito della moderna astronomia su cui si sta investendo molto. Anche nel campo dei dispositivi mobili che usiamo per lavorare e navigare in Internet si investe molto. Ed ecco che poche settimane fa Microsoft ha presentato la versione di Office per iPad. Quello che potrebbe sembrare un ossimoro tecnologico è invece il segno di una convergenza ormai inarrestabile di programmi informatici verso i dispositivi mobili, siano essi tablet o smartphone.

 

Ospite:

Nicolas Cretton, astrofisico, docente al liceo di Lugano-Savosa
Luca Accomazzi,
esperto di internet e tecnologie della comunicazione

 

Esa - Cheops, Telescopio spaziale Svizzero