I “Concerti dell’Auditorio” 2015 per scoprire la Berlino del primo ‘900

Conferenza stampa, lunedì 1. dicembre 2014 - ore 11:00 - Studio 2, RSI, Lugano Besso

 

 

Da martedì 6 gennaio a domenica 26 aprile, saranno numerose e di vario genere le occasioni concertistiche offerte dalla stagione 2015 dei “Concerti dell’Auditorio di Rete Due” per perlustrare il tema cardine della stagione: mantenendosi fedeli alla tradizione, infatti, le 20 proposte musicali si dipaneranno attraverso un fil rouge tematico che quest’anno è consacrato a Berlino negli anni della Repubblica di Weimar, condensato nel titolo Cabaret Berlin. In scena, accanto a proposte più tradizionali, entreranno infatti anche le musiche di Kurt Weill, Paul Hindemith, Erich Wolfgang Korngold, Franz Schreker, Hanns Eisler, Ferruccio Busoni.

L’abbonamento generale offrirà all’Auditorio Stelio Molo 11 appuntamenti sinfonici il venerdì sera con l’OSI, solisti e direttori di portata internazionale, e 1 appuntamento solistico con Mario Brunello la domenica 8 febbraio, seguiti in diretta radiofonica e in videostreaming da Rete Due alle 20.30. Innestati su questa serie ritroveremo da un lato il progetto Carta bianca con il futuro direttore principale dell’OSI, Markus Poschner, che ha scelto di esprimersi su tre diversi programmi (venerdì 23 gennaio, 27 febbraio e 27 marzo) e dall’altro la rinnovata formula dell’ Artista in residence con il rinomato ed eclettico violoncellista italiano Mario Brunello, protagonista di 3 momenti: un concerto in Duo con il poliedrico Uri Caine, proposto in collaborazione con la stagione “Tra jazz e nuove musiche”, domenica 1 febbraio (fuori abbonamento); un concerto sinfonico con l’OSI venerdì 6 febbraio e un recital domenica 8 febbraio (entrambi in abbonamento). In mini-abbonamento sabato 25 e domenica 26 aprile sarà invece proposto il progetto cameristico Primo Piano Ashkenazy che porterà, fra l’altro, sul palco dell’Auditorio Stelio Molo il geniale tocco di Vladimir Ashkenazy e Boris Belkin.

La stagione si articolerà poi su ulteriori proposte fuori abbonamento: 1 concerto dei Barocchisti e del Coro della RSI diretti da Diego Fasolis il 6 gennaio, per gustare il genio berlinese di Carl Philipp Emanuel Bach; 2 serate “Altre musiche”, lunedì 9 e lunedì 30 marzo -in questo caso allo Studio2 della Radio-, che porteranno il pubblico ai confini tra musica colta e tradizioni popolari del mondo, mettendo in scena rispettivamente il noto ensemble vocale Singphoniker e il Quartetto di Julia Hülsmann con Theo Bleckmann; 1 concerto dell’Orchestra di Fiati della Svizzera italiana diretta da Felix Hauswirth il 20 febbraio, sempre dedicato al fil rouge stagionale; e il Concerto Spirituale del Venerdì Santo nella cornice della Collegiata di Bellinzona, il 3 aprile, proposto in co-produzione con Lugano Festival, Amici della Cattedrale e Città di Bellinzona, che coinvolgerà l’OSI, i Solisti e il Coro della RSI sotto la guida di Diego Fasolis nell’esecuzione dell’intenso Deutsches Requiem di Brahms.

Fra gli importanti nomi che costelleranno i programmi di questa stagione, ritroviamo i direttori Markus Poschner, Juraj Valčuha, Heinz Holliger, Antonello Manacorda, Pablo González, Constantinos Carydis, Lukasz Borowicz e Philippe Bach e i solisti Mario Brunello, Sergej Krylov, Christian Poltéra, Alina Pogotskina, Jan Lisiecki, Danilo Rossi, Roberto Cominati, Davide Cabassi,  Hanna Weinmeister con Gilles Vonsattel, Luisa Castellani e l’istrionica Cristina Zavalloni che con Markus Poschner il 27 marzo darà vita a una serata ricca di sorprese.

Scarica il libretto

Immagini direttori, solisti, ensemble.zip  

Seguici con