Una stagione fantastica (Keystone)

Lara Gut è la sportiva dell'anno

L'ambito premio torna in Ticino dopo oltre trent'anni

domenica 18/12/16 22:37 - ultimo aggiornamento: lunedì 19/12/16 12:40

Stavolta ce l'ha fatta Lara Gut! La sciatrice di Comano, trionfatrice nell'ultima stagione di Coppa del Mondo, è stata nominata sportiva dell'anno 2016. Il premio torna così in Ticino dopo oltre trent'anni, visto che le ultime a vincere questo riconoscimento erano state Michela Figini nel 1984 e nel 1985 e, l'anno prima, Doris De Agostini. Oltre alle tre sciatrici soltanto un altro ticinese era stato insignito dello Sports Awards, Clay Regazzoni nel 1974.

Lara, impostasi proprio oggi nel super G di Val d'Isère e che aveva ricevuto il premio come miglior rivelazione nel 2008, ha ottenuto il 34,56% delle preferenze, battendo Giulia Steingruber (24,02%) e Nicola Spirig (14,25%). Tra gli uomini si è imposto Fabian Cancellara con il 30,46% dei voti, davanti a Nino Schurter (25,01%) e Stan Wawrinka (18,23%).

La storica medaglia di Rio conquistata dalla Steingruber nel volteggio è per contro valso il titolo di miglior allenatore a Zoltan Jordanov. Sono poi stati confermati come migliore squadra dell'anno i quattro ragazzi del canottaggio, campioni del mondo, d'Europa e da quest'estate anche campioni olimpici, ovvero Mario Gyr, Simon Schürch, Simon Niepmann e Lucas Tramèr. Ha invece conquistato addirittura il suo sesto titolo agli Sports Awards Marcel Hug, già impostosi in quattro occasioni come sportivo disabile (2011, 2013, 2014 e 2015) e una volta anche come Newcomer nel 2004. Infine la rivelazione del 2016 è stato il lottatore Armon Orlik.

I premiati

Sportivo dell'anno: Fabian Cancellara
Sportiva dell'anno: Lara Gut
Allenatore dell'anno:
Zoltan Jordanov
Rivelazione dell'anno:
Armon Orlik
Squadra:
quattro senza pesi leggeri di canottaggio (Mario Gyr, Simon Schürch, Simon Niepmann e Lucas Tramèr)
Sportivo disabile dell'anno: Marcel Hug

80 anni di Ambrì Piotta, serata speciale RSI

Seguici con