Manna: "Non siamo in difficoltà"

Il club manager del Lugano parla del mercato bianconero

domenica 16/07/17 19:08 - ultimo aggiornamento: lunedì 17/07/17 23:57

Giovanni Manna, club manager e responsabile area tecnica del Lugano, non si dice preoccupato del mercato bianconero, nonostante le partenze di due "big" come Alioski e Sadiku e le apparenti difficoltà di reclutamento malgrado gli ottimi risultati raggiunti l'anno scorso: "Non vedo difficoltà al momento. L'anno scorso arrivarono giocatori importanti come Rosseti ed Aguirre anche a campionato in corso, quindi per ora stiamo valutando e cercheremo di farci trovare pronti. Sono contento per Sadiku e Alioski, per loro si tratta di un salto importante che dà anche valore al Lugano".

Come mai appare così difficile per il Lugano prendere grandi nomi? "Noi crediamo nel progetto tecnico non nel nome, un giocatore deve avere delle caratteristiche per il nostro gioco e anche delle caratteristiche economiche che ci permettano di raggiungere un equilibrio patrimoniale. Nel caso di Alioski e Sadiku, li abbiamo presi che non erano ancora quello che sono adesso, ma lo sono diventati una volta arrivati qui. Noi cerchiamo giocatori dal potenziale interessante ma ancora inespresso e gli diamo una possibilità di esprimersi al 100%".

"Schneuwly era una possibilità tra tanti, mentre per Cümart non abbiamo voluto forzare. Se lui ha scelto un'altra strada gli facciamo in bocca al lupo"

Giovanni Manna

Attualmente però è innegabile che il Lugano si sia indebolito rispetto a quello che ha concluso il campionato scorso. "È vero che rispetto all'11 tipo dell'anno scorso abbiamo perso 5 titolari, ma in alcuni ruoli abbiamo già operato, come per esempio il portiere, mentre per il resto stiamo lavorando per poter compensare queste perdite".

 

 

Prossimamente alla RSI: Cash, quante novità!

Seguici con