Di ritorno in bianconero tre anni dopo (Ti-Press)

Sadiku riprende contatto con Cornaredo

Solo dei test fisici per l'attaccante albanese nella prima seduta

domenica 08/01/17 13:26 - ultimo aggiornamento: domenica 08/01/17 20:04

Armando Sadiku è di nuovo a Cornaredo. Quello tornato in riva al Ceresio non è però lo stesso attaccante partito nel gennaio del 2014: negli ultimi tre anni il 25enne albanese è cresciuto in maniera esponenziale, segnando dei gol anche in ambito internazionale con lo Zurigo (al Villarreal in Europa League) e con la sua Nazionale (alla Romania a Euro 2016).

"Aspettative più alte? Cercherò di fare del mio meglio. Spero di aiutare il Lugano a salvarsi e perché no magari andare pure oltre" Armando Sadiku

Questa mattina, nonostante i -5 gradi misurati allo stadio, Sadiku ha effettuato la sua prima seduta di allenamento. Mentre il resto della rosa si è divisa in due gruppi, uno al lavoro con mister Paolo Tramezzani l'altro a correre attorno al campo, l'ex giocatore del Locarno, reduce da un'operazione al naso per un infortunio patito nell'ultimo turno di Europa League, ha effettuato solo dei test atletici in pista.

"Conosco Paolo da cinque anni - ha spiegato Sadiku del suo ex vice allenatore nell'Albania - e sono davvero felice che abbia firmato per il Lugano. In Nazionale faceva tutto lui, mentre mister De Biasi era più che altro un capo. Per quanto mi riguarda era il momento giusto di tornare, l'ambiente qui è perfetto e spero di fare tanti gol e qualche assist".

"Il presidente mi voleva già due mesi fa" Armando Sadiku

 

 

 

 

 

Seguici con