Evgeni Chiriaev (Ti-Press)

Lehner Cup ancora a tinte biancoblù

L'Ambrì perde col Litvinov ma vince per la terza volta il torneo

domenica 13/08/17 17:25 - ultimo aggiornamento: domenica 13/08/17 20:44

Dall'inviato a Sursee Andrea Torreggiani

Il portiere dei Rockets Hughes per Conz, Gautschi per Fora e Incir per D'Agostini. Queste le rotazioni decise da coach Cereda, che ha comunque mantenuto pressoché immutata l'ossatura delle linee dell'Ambrì, per la sfida di Sursee contro il Litvinov, ultima partita della Lehner Cup 2017. Torneo che i biancoblù hanno vinto per la terza volta in cinque anni nonostante la sconfitta per 4-3 ai rigori con i cechi.

Il primo tempo, come spesso accade durante le amichevoli d'agosto, è stato caratterizzato da moltissime penalità, equamente distribuite dagli arbitri Stricker e Urban. I più bravi a sfruttare le superiorità numeriche sono stati i cechi, a segno in 4 contro 3 con Nicholls (4'22") ed in 5 contro 4 con Jansky (19'06"), dopo che i leventinesi avevano pareggiato i conti con due uomini di movimento in più grazie a Lhotak (15'17").

Lo stesso numero 11 (24'07"), al terzo gol nel weekend, e Berthon (26'59") hanno permesso ai ticinesi di ribaltare la situazione in powerplay in un secondo tempo dominato da Lauper, capitano di giornata, e compagni anche per le tante penalità incassate dal Litvinov. Nel terzo periodo, giocato più spesso a parità di effettivi, è invece uscito il maggior tasso tecnico dei cechi, che hanno pareggiato con Lukes (43'58"). Si è così arrivati fino ai rigori, nei quali i leventinesi non hanno trovato la via del gol mentre Hughes è capitolato due volte.

Oltre che con il trofeo in tasca, l'Ambrì ha lasciato il Canton Lucerna con delle indicazioni importanti. La difesa va sicuramente registrata, ma nella squadra non manca certamente la volontà di praticare quel forecheck a tutta pista richiesto dal suo allenatore. Molte delle fortune leventinesi dipenderanno anche, e non è certo una novità, dal rendimento degli stranieri, ma a Sursee Taffe, Plastino e D'Agostini hanno dato sicuramente segnali incoraggianti.

 

 

Sport non Stop estate, ti aspettiamo

Seguici con