L'allenatore della Nazionale al termine della partita (rsi.ch)

"Volevamo andare a Colonia in semifinale"

Delusione ma anche consapevolezza di essere vicini ai migliori

giovedì 18/05/17 23:25 - ultimo aggiornamento: venerdì 19/05/17 15:40

"Mi dispiace per i giocatori, perché è un gruppo fantastico". Al termine del quarto di finale con la Svezia, Fischer è visibilmente deluso della sconfitta: "Eravamo sicuri di poter vincere, ne abbiamo avuto l'occasione, però la Svezia ha vinto e le faccio i complimenti". Con un gruppo giovane, con molti giocatori che erano alla prima esperienza a un Mondiale, le prospettive future sono però senz'altro buone.

"Tutti i nostri giocatori venivano dal campionato svizzero, Canada e Svezia avevano 20 giocatori di NHL. C'era una grande differenza? No" Patrick Fischer

Delusi ovviamente lo erano anche i giocatori, ma anche coscienti di ciò che non ha funzionato. Secondo Leonardo Genoni, miglior portiere a livello statistico della fase a gironi, stasera "si è vista qual è la differenza fra noi e la Svezia". Ed è sempre lui ad aggiungere: "Abbiamo fatto tanti errori piccoli, e così prendi tre gol". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Rüfenacht, che analizza così i limiti attuali della Nazionale: "Dobbiamo trovare il modo, nelle partite importanti, di far funzionare tutto e non commettere errori. Sull'1-1 abbiamo avuto 4' di superiorità numerica, è uno di quei momenti in cui puoi decidere la partita".

 

 

 

Seguici con