Due esplosioni hanno scosso Dresda nella serata di lunedì, quando due ordigni artigianali sono scoppiati davanti a una moschea e a un centro congressi. Le detonazioni non hanno causato vittime, ma il luogo di culto è stato danneggiato, mentre un bar vicino al luogo della seconda esplosione è stato evacuato. Agenti sono stati schierati a difesa delle altre moschee della città. Il capo della polizia, anche in assenza di una rivendicazione, ha affermato che gli investigatori si concentrano sulla xenofobia come movente e pensano che esista un legame con le celebrazioni in programma il prossimo fine settimana per l'anniversario della riunificazione della Germania.

Intervento in forze, martedì mattina dell’Ufficio federale della migrazione supportato dalla polizia cantonale alla moschea basilese Re Faysal. Le notizie dell’azione sono ancora frammentarie ma sembra che due uomini siano stati fermate per supposti entrata illegale e soggiorno non autorizzato nella Confederazione. L’intervento è stato confermato da un portavoce della polizia cantonale basilese. L’ufficio federale della migrazione ha deciso di approfondire una segnalazione che dava per certa la presenza di una persona priva delle necessarie autorizzazioni a soggiornare in Svizzera. Le operazioni si sono svolte nella calma.

La crescita del commercio mondiale nel 2016 sarà la più lenta dalla crisi di sette anni fa, secondo le ultime stime pubblicate dall'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), che si attende un aumento dell'1,7%, contro un +2,8% calcolato in aprile. Nei primi sei mesi dell'anno gli scambi commerciali hanno subito una frenata a causa di un calo delle domande di importazione e della flessione del Prodotto interno lordo (PIL) di diversi paesi in via di sviluppo. Per il 2017 la forchetta di crescita del commercio attesa dall'OMC è tra l'1,8% e il 3,1%, mentre il PIL reale dovrebbe aumentare del 2,2% a livello globale.

Il Gruppo PPD+GG, in occasione della prossima seduta del Gran Consiglio, proporrà la costituzione di una Commissione speciale per l’attuazione dell’iniziativa “Prima i nostri!” che abbia il mandato di proporre una legge di applicazione entro il 31 marzo 2017. Lo annuncia un comunicato stampa del gruppo PPD in Gran Consiglio, che conferma quindi quanto anticipato dal capogruppo Fiorenzo Dadò lunedì alla RSI. Il gruppo conferma anche la propria disponibilità a collaborare all’attuazione dell’iniziativa e, alla luce della diffusa sfiducia emersa domenica, auspica che i lavori del legislativo per l’attuazione dell’iniziativa, non vengano ostacolati.

Un automobilista vallesano di 19 anni è deceduto lunedì sera a causa delle gravi ferite rirportate in un incidente della circolazione al mattino. Il giovane aveva perso il controllo del suo veicolo finendo in un laghetto. I soccorritori lo avevano recuperato da una dozzina di metri di profondità. Le sue condizioni erano apparse subito gravi.

Timor Est ha ottenuto una prima vittoria nella disputa con l'Australia sui confini marini nello stretto che li separa, ricco di giacimenti di petrolio e gas. La Corte permanente di arbitrato all'Aia ha respinto la posizione di Canberra, dicendosi competente in materia e applicando la Convenzione dell'ONU sul diritto del mare. I confini correnti nello stretto furono stabiliti in via provvisoria nel 2002 quando Timor Est era sotto occupazione indonesiana, e quindi con Giacarta, e prorogati nel 2006 dopo l'indipendenza. Non seguono la linea mediana e lasciano in campo australiano la maggior parte dei giacimenti, del valore stimato pari a quasi 28 miliardi di euro.

Dopo la ferrovia, anche la strada avrà il suo fondo di finanziamento a durata indeterminata. Il Consiglio nazionale ha infatti eliminato martedì le ultime divergenze che l'opponevano agli Stati in merito al finanziamento del Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA). Dietro l’angolo, un aumento di 4 centesimi della sovrattassa sui carburanti. Il futuro fondo riceverà "di regola" il 60% del prodotto dell'imposta sugli oli minerali. Accordo tra le Camere che sulla facoltà di dare al governo, dopo aver consultato il Parlamento, la competenza di adeguare al rincaro il supplemento fiscale sugli oli minerali.

Indossava un'uniforme con emblemi nazisti e aveva con sé due armi da fuoco acquistate legalmente con 2'500 proiettili l'uomo autore della sparatoria di lunedì in un centro commerciale di Houston, dove ha ferito nove persone a caso (una è in condizioni critiche) prima di essere abbattuto dalle forze dell'ordine. Lo confermano le autorità, che non svelano l'identità né i motivi del gesto. Si tratterebbe secondo indiscrezioni di un avvocato con problemi di lavoro. Al suo domicilio sono stati scoperti altri cimeli di guerra. Perquisita anche la sua auto, dove gli artificieri non hanno trovato esplosivi.

Julius Baer ha ottenuto un'importante vittoria davanti alla Corte di giustizia di Singapore. Il tribunale ha infatti respinto la querela nei confronti dell’istituto bancario con sede a Zurigo, depositata da due ex clienti che reclamavano circa 90 milioni di franchi in danni. La causa era stata avviata nel 2013. I querelanti ritenevano che le perdite su transazioni azionarie subite nel 2007 e nel 2008 fossero imputabili a Julius Baer. L’istituto ha sempre contestato tutti i capi d’accusa. Il proscioglimento deciso dalla corte singaporegna evita quindi a Julius Baer di dover sborsare la somma richiesta dagli ex clienti.

Il Legislativo di Locarno ha approvato lunedì sera i conti consuntivi 2015 che presentano maggiori entrate di 3 milioni e 490'000 franchi con 31 voti favorevoli e 3 astensioni. Gli investimenti hanno sfiorato i 23 milioni. Lo riportano i quotidiani ticinesi. Le cifre del documento "dimostrano che la città sta bene – ha dichiarato il responsabile delle finanze Davide Giovannacci. E' un dato di fatto anche in vista della ripresa della discussione sull’aggregazione". Ricordiamo che in sede di preconsuntivo era stato addirittura indicato un avanzo record di 6,5 milioni, poi ridotto in seguito ad ammortamenti straordinari.

Un pericoloso narcotrafficante brasiliano, Nicolas Labre Pereira de Jesus, 28 anni, meglio conosciuto come Fat Family, è stato ucciso martedì da agenti delle forze speciali di polizia a Rio de Janeiro. Il bandito poco più di tre mesi fa era fuggito alle forze dell'ordine dopo una violenta e spettacolare azione di 25 narcos.

Le unità speciali della polizia tunisina hanno intercettato e arrestato all'aeroporto internazionale della capitale un pericoloso terrorista di ritorno dai territori della Jihad in Siria. Si tratta, secondo quanto riportano i media locali del 26enne Abou Sajed Attounissi, che avrebbe raggiunto i campi siriani nel settembre 2013.

L’unico minigolf coperto del canton Ticino potrebbe presto chiudere i battenti. Il Municipio di Gambarogno, scrive il Corriere del Ticino, intende infatti rendere effettivo lo sfratto pronunciato il 31 dicembre dal pretore. Alla base della decisione, presa dopo una lunga battaglia legale, vi sarebbero degli affitti non pagati per un importo di più di 500'000 franchi. In seguito all’aggregazione l’amministratore aveva più volte chiesto una riduzione della locazione e gradualmente smesso di pagarla. Inoltre avrebbe "iniziato ad avanzare pretese di risarcimento per presunti investimenti effettuati e perdite di guadagno causate, a suo dire da difetti degli stabili".

Hillary Clinton vince il primo duello TV con Donald Trump. A sancirlo i sondaggi lampo (tra cui quello della CNN che assegna il 62% delle preferenze a Hillary) effettuati dai principali media statunitensi. Ma se di vittoria si tratta per la candidata democratica è una vittoria ai punti. Perché nel corso dei 90 minuti di serrato confronto, senza neanche una pausa, nessuno dei due candidati è veramente riuscito a prevalere sull’altro. I due pretendenti alla Casa Bianca si sono scontrati su economia, sicurezza, politica estera, questione razziale, confermando due visioni opposte sul futuro del Paese.

Lo Stato colombiano e i guerriglieri delle FARC hanno siglato, nella notte su martedì, uno storico accordo di pace. Il testo dovrebbe quindi mettere la parola fine a oltre 50 anni di conflitto armato che ha causato la morte di centinaia di migliaia di persone. Il presidente colombiano Juan Manuel Santos e il leader delle FARC (Forze armate rivoluzionarie di Colombia) Timochenko (soprannome di Rodrigo Londono) hanno sottoscritto un documento di 297 pagine, durante una cerimonia ufficiale a Cartagena, che sancisce la fine delle ostilità. In particolare l’accordo prevede lo smantellamento delle FARC e la loro trasformazione in un partito politico.

Torna d’attualità la sicurezza nell’amministrazione pubblica: una donna è stata condannata di recente a 20 aliquote giornaliere da 30 franchi per essersela presa con la responsabile di un ufficio cantonale a Bellinzona. L’ha infatti minacciata di morte e per questo è stata condannata dalla giudice Giovanna Roggero, scrive il Corriere del Ticino. Non è inoltre stata revocata la condizionale per una precedente condanna per entrata illegale pronunciata oltralpe tre anni fa. Il caso, risalente al 2013 e discusso nelle scorse settimane alla corte di appello di Locarno, dovrebbe essere chiuso. Non sarebbero stati inoltrati ricorsi al Tribunale Federale.

Un operaio 17enne è morto lunedì pomeriggio in un cantiere a La Russille (VD). Il giovane, domiciliato nella regione, è precipitato da una scala sulla quale stava lavorando. L’intervento dei soccorritori si è rivelato inutile; un’inchiesta penale è stata aperta per chiarire la dinamica dell’incidente.

I neonati venuti alla luce da madri contagiate dal virus Zika, trasmesso dalle zanzare, non potranno, presumibilmente, avere una lunga vita. E' l'allarme lanciato da studiosi come Steve Miller, specialista di Toronto, nel corso di un meeting di esperti internazionali tenutosi a Washington, all'Istituto nazionale della salute. I danni neurologici causati da Zika, infatti, appaiono sempre più gravi. I piccoli possono apparire addirittura precoci ai genitori, grazie a movimenti quasi perfetti. Ma si tratta di riflessi da stato fetale. Inoltre, piangono sino a 24 ore su 24 e spesso hanno dolori fortissimi per riflussi gastrici che gli impediscono di assumere latte.

Swisscom non dovrebbe essere privatizzata: dopo il dibattito al Consiglio degli Stati, Ruedi Noser (PLR/ZH) ha ritirato la mozione con cui chiedeva alla Confederazione di cedere la maggioranza del pacchetto azionario (il 50,95%) dell’operatore telefonico, ex regia federale. Il Nazionale si deve ancora pronunciare su una mozione in tal senso della democentrista Natalie Rickli (ZH); in questo caso la maggioranza sembra a portata di mano, dato il parere favorevole dell’UDC e del PLR. Da tempo i due partiti rivendicano il passaggio in mani interamente private del gigante blu ma il Parlamento si è sempre pronunciato contro.

Il Consiglio degli Stati non vuole obbligare il Governo a rivedere il suo rapporto sul servizio pubblico radiotelevisivo. Contrariamente al Nazionale, la Camera dei cantoni ha respinto una proposta democentrista in tal senso. Secondo il presidente Olivier Français (PLR/VD), il testo presentato in giugno – che invita la SSR a svolgere anche in futuro un ruolo cardine nel panorama mediatico pur adattandosi alla rivoluzione digitale – è completo, "anche se il Consiglio federale tornerà sul tema con nuove proposte". Se il Governo difende lo statu quo, significa che il servizio pubblico svolge bene la sua funzione, ha precisato Géraldine Savary (PS/VD).

L'accordo è stato siglato: le guardie svizzere pontificie dal prossimo autunno effettueranno parte della loro formazione in Ticino. La decisione è stata regolata da una convenzione firmata lunedì dal comandante della polizia cantonale, Matteo Cocchi, e dal comandante della Guardia Svizzera Pontificia Christoph Graf, incontratisi in Vaticano. Presente anche il consigliere di Stato Norman Gobbi, visto il coinvolgimento del Dipartimento delle istituzioni nel coordinare la nuova offerta formativa di valenza internazionale. Le future guardie prima di passare al servizio di Sua Santità trascorreranno un mese a sud delle Alpi, presso la piazza d'armi di Isone.

La data del voto per il referendum costituzionale in Italia è stata fissata per il 4 dicembre. Lo ha comunicato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi. "Questo referendum - aveva spiegato il premier lo scorso 12 settembre - non riguarda legge elettorale, poteri del premier o durata della legislatura" ma, elenca, la riduzione del numero dei parlamentari, i costi della politica, l'abolizione del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro). Al premier aveva replicato Alessandro Di Battista, dei 5 Stelle: "L'unica cosa che elimina questa riforma è la scheda elettorale".

Il progetto Previdenza per la vecchiaia 2020 è necessario e va trattato in un unico "pacchetto". Lo ha deciso il Consiglio nazionale approvandone l'entrata in materia. La Camera del popolo dovrà in particolare approvare la riduzione del tasso di conversione applicato agli averi del secondo pilastro dal 6,8% al 6%. Per compensare la diminuzione delle rendite che tale abbassamento comporterebbe sono previste tutta una serie di misure. Altra proposta che farà discutere è la possibilità di aumentare a 67 anni l'età di pensionamento dopo il 2030 qualora la copertura del Fondo AVS dovesse scendere sotto l'80%.

L'entità dell'aumento dei premi di cassa malati per il 2017 viene considerata dal Partito socialista, che ora esige la riforma del sistema dei sussidi per attutirne l'impatto, un "pesante tributo alla liberalizzazione e alla corsa al profitto del settore sanitario". Torna per l'occasione alla ribalta la proposta, appena bocciata dal Consiglio degli Stati, di fissare a un massimo del 10% del reddito netto l'ammontare del tributo. La consistenza dell'incremento viene vista dalle associazioni che tutelano consumatori e pazienti come un fallimento da imputare a tutte le parti in causa, da quelle politiche a quelle che forniscono le prestazioni.

E' entrato nel vivo oggi, lunedì, il processo per la tentata rapina di Castelrotto. Alla sbarra sono comparsi sei italiani pregiudicati e il complice che li ha aiutati a preparare il colpo sventato il 16 ottobre scorso grazie a un imponente blitz della polizia. Rischiano fino a cinque anni. Il gruppo era armato fino ai denti, "Ma quelle armi dovevano servire solo a intimidire", si difende l'ideatore del colpo. Finora gli imputati -veri e propri "habitué" del crimine fra i 26 e i 51 anni- hanno riconosciuto i fatti. Domani, martedì, il processo continuerà con l'interrogatorio degli altri imputati, poi la parola passerà alle parti.

"Non bisogna innervosirsi troppo a breve termine, ma rimanere aderenti ai fatti", ma rispettare le procedure istituzionali svizzere e i loro tempi: Didier Burkhalter ha risposto così al suo omologo italiano Paolo Gentiloni, che gli ha telefonato oggi per manifestargli la preoccupazione di Roma per l'approvazione in Ticino dell'iniziativa popolare "Prima i nostri". Il cammino del testo è ancora lungo, davanti alle Camere a Berna e anche a Bellinzona. In un comunicato la Farnesina rifiuta ogni discriminazione per i frontalieri, ma ribadisce anche l'impegno a favorire un'intesa fra la Confederazione e Bruxelles basata sui reciproci interessi.

Rachid Nekkaz, l'imprenditore franco-algerino fattosi conoscere per essersi impegnato a pagare le multe delle donne musulmane che hanno continuato ad indossare il burqa in Ticino, nonostante il divieto votato dal popolo, non rischia un divieto di entrata in Svizzera. Lo indica il Consiglio federale nella sua risposta scritta a un quesito del consigliere nazionale Jean-Luc Addor (UDC/VS) presentato oggi, lunedì, in Consiglio nazionale durante l'ora delle domande. Per l'esecutivo Nekkaz non viola la sicurezza e l'ordine pubblico.

Più di 11 miliardi di franchi. È quanto stanzierà la Confederazione in funzione dell'aiuto allo sviluppo per il periodo compreso fra il 2017 e il 2020. Su tale ammontare i due rami del Parlamento si erano già trovati d'accordo. Tuttavia oggi, lunedì, il Nazionale ha fatto proprio il testo, già adottato dagli Stati, che chiede che vengano incoraggiati accordi e partenariati in ambito migratorio con quei paesi beneficiari di fondi dall'aiuto svizzero allo sviluppo. Tale soluzione è stata caldeggiata anche da Didier Burkhalter: il ministro degli esteri ha precisato oggi, in aula, che alla migrazione è destinato il 20% dei crediti-quadro in materia.

L'ACSI guarda con preoccupazione all'aumento dei premi di cassa malati in Ticino, che sarà superiore alla media nazionale e farà del Ticino il settimo cantone più caro del paese. L'invito è a intervenire sui costi, perché "il potenziale di risparmio è elevato", ma anche a confrontare le offerte e a cambiare eventualmente cassa o modello: c'è margine per risparmiare. "La LAMal non funziona più", è invece la reazione di Franco Denti, presidente dell'ordine cantonale dei medici. Ignazio Cassis, presidente di Curafutura che con Santésuisse rappresenta gli assicuratori, sottolinea come le casse siano organi esecutivi: la responsabilità è nella politica e del popolo.

Dieci membri delle forze di sicurezza turche sono stati uccisi, sette altri feriti, in due attacchi perpetrati lunedì nel sud-est della Turchia dai ribelli del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK). In uno dei due attentati è stata fatta esplodere una bomba. Si cercano i terroristi che sono ancora in fuga.

Un cacciatore è morto in un incidente domenica sera. Il suo corpo è stato recuperato a Sumvitg, nel canton Grigioni, lunedì mattina alle 9.00 nel corso di un'operazione di ricerca ad opera della polizia in collaborazione con alcuni membri del Club alpino svizzero e la REGA. L'uomo, un 52enne, aveva fatto perdere le sue tracce dopo che aveva ucciso un cervo.

Il Fondo monetario internazionale (FMI) raccomanda alla Svizzera di proseguire la politica monetaria e di bilancio adottata e consiglia solo alcuni adeguamenti. L’FMI propone infatti di rafforzare l'applicazione dei tassi negativi. Una possibilità sarebbe di abbassare la soglia di esenzione, un'altra di diminuire ulteriormente i tassi negativi. L’FMI suggerisce poi di considerare la possibilità di riportare le risorse di bilancio non utilizzate sull'esercizio seguente. Constata che le spese iscritte nei conti della Confederazione e dei cantoni sono spesso inferiori agli importi iscritti nel bilancio di previsione.

Un uomo ha aperto il fuoco lunedì davanti a un centro commerciale a Houston (Texas). Lo sparatore, come annunciato su Twitter dalla polizia locale, è stato abbattuto dagli agenti. Nell'attacco diverse persone sono rimaste ferite: una sarebbe in gravi condizioni e altre 5 sono state portate in ospedale. L'autore del gesto, stando alle prime informazioni, sarebbe un avvocato che avrebbe agito per problemi sul posto di lavoro. I media locali riferiscono che una squadra di artificieri è giunta sul posto per esaminare un veicolo sospetto.

Gli ultimi sondaggi statunitensi prospettano un testa a testa tra Hillary Clinton e Donald Trump, a poche ore dal primo duello tv tra i due candidati alla Casa Bianca. Il sito specializzato RealClearPolitics, che fa la media di tutte le principali rilevazioni, assegna alla ex first lady solo un leggero vantaggio, di appena 2,3 punti, con il 47,5% delle preferenze, contro il 43,4% del rivale repubblicano. Anche secondo il sondaggio dell'ultim'ora di Bloomberg, i due candidati sono praticamente appaiati, entrambi al 46%, con Hillary Clinton che ha dilapidato il netto vantaggio che aveva alla fine di luglio.

Un operaio 36enne, eritreo e domiciliato nella regione, si è ferito al polso sinistro mentre stava lavorando con una troncatrice dei battiscopa nel cantiere di uno stabile a Bellinzona, in via del Sole. Il fatto, ha comunicato la polizia, è successo lunedì poco prima delle 14.30.

Un 36enne è stato arrestato con l'accusa d'aver ucciso due cani, facendoli annegare nell'Aare. Le carcasse erano state notate e poi ripescate sabato nei pressi di Aarburg. Come ha reso noto lunedì la polizia cantonale argoviese, l'uomo, marito della proprietaria, ha legato gli animali con un guinzaglio, li ha zavorrati con una sbarra di ferro e così, una volta gettatili nel fiume, provocando loro una morte atroce. Il ministero pubblico ha fatto sapere che chiederà al giudice dei provvedimenti coercitivi di decidere il carcere preventivo per l'indagato, che rischia poi fino a tre anni di detenzione.

L'amministrazione federale delle dogane ha diffuso lunedì i dati della migrazione a livello nazionale. E tra le cifre spicca il Ticino, la regione con la maggior parte dei passaggi: la regione IV, infatti, nel solo mese di settembre ha segnato 3'216 fermi e di questi 2'456 sono stati respinti. Nell'ultima settimana le persone fermate provenivano da Eritrea (372), Guinea (124), Etiopia (53) Somalia (52) e Nigeria (36). L'ente federale ha sottolineato pure che il conteggio riguarda chi è in condizioni di soggiorno irregolare o chi non soddisfa le condizioni di ingresso e di residenza per la Svizzera e per lo spazio Schengen.

Si è aperto lunedì a Johannesburg il summit della CITES, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie a rischio. La CITES raccoglie 181 nazioni e si riunisce ogni tre anni. Tra i temi sul tavolo figura il bando del commercio dei pangolini, ricercatissimi da medicina e cucina cinese e vietnamita e per questo fra gli animali più trafficati illegalmente. Ma il tema più controverso concerne gli elefanti. Alcune realtà africane vogliono togliere il bando al commercio di avorio, altri 29 Stati africani vogliono invece incrementare la tutela. E si discuterà pure la richiesta dello Swaziland di legalizzare la vendita di corni di rinoceronte...

"Prendiamo atto" del risultato di domenica in Ticino, che "non renderà più facili i negoziati" già in corso tra l'Unione Europea e la Svizzera sulle conseguenze del voto di due anni fa aveva chiesto di porre limiti all'ingresso di lavoratori europei. Lo ha affermato lunedì a Bruxelles il portavoce della Commissione Margaritis Schinas, ricordando che "il presidente Jean Claude Juncker ha più volte chiarito che le quattro libertà fondamentali del mercato unico sono inseparabili, cosa che nel contesto svizzero significa che la libertà di circolazione dei lavoratori è fondamentale". Un nuovo capitolo si sta aprendo nella vicenda dei rapporti Svizzera-UE.

Dei test per verificare il buon funzionamento dell'impianto di ventilazione saranno effettuati mercoledì mattina nella galleria San Fedele, in vista dell'apertura della circonvallazione di Roveredo sulla A13. L'Ufficio federale delle strade lo segnala perché dal camino del tunnel potrebbe uscire del fumo, che non deve preoccupare la popolazione. Si tratterà infatti di fumo speciale utilizzato per questo tipo di prove, non pericoloso per la salute e per l'ambiente. Autorità comunali, polizia e pompieri sono già al corrente e non vanno allarmati.

Un giovane francese facente parte di un gruppo di campeggiatori ha perso la vita domenica nel Lago di Neuchatel. Con due connazionali, pure loro finiti in acqua, aveva preso il largo dalla sponda vodese a bordo di una canoa rubata; un'altro compagno di sventura è stato tratto in salvo mentre era già in stato d'ipotermia.

"Non è una buona notizia ma l'aumento è giustificato in quanto i costi del sistema sanitario sono in forte aumento in Ticino", ha detto Paolo Beltraminelli al microfono delle Cronache della Svizzera italiana, commentando i premi annunciati per il 2017 in Ticino. A differenza di quanto accaduto in passato, "non possiamo dare la colpa alle casse malati, che anzi nel 2015 per la prima volta da tanti anni hanno avuto una perdita in Ticino vicina ai 60 milioni. Hanno quindi rimborsato di più di quanto incassato". Gli assicurati ticinesi in passato hanno pagato premi in eccesso, situazione risolta con un rimborso "non soddisfacente", ma non è più questo il caso.

Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, ha chiesto per la settimana prossima un incontro con Paolo Beltraminelli, in veste di presidente del consiglio di Stato ticinese, riguardo l'esito del referendum "Prima i nostri" di domenica. "Da parte nostra vogliamo difendere i diritti dei lavoratori frontalieri lombardi. Sono lavoratori, non immigrati clandestini", ha detto Maroni, tornando a commentare l'esito del referendum sulla priorità ai lavoratori del Ticino. Ha poi aggiunto che da parte di Beltraminelli c'è stata "massima disponibilità a collaborare", anche perché "non c'è nessun impatto immediato".

Sequestrati, a fine agosto, all'aeroporto di Zurigo, oltre 1'500 gioielli, come collane, braccialetti e anelli, contenenti una quantità eccessiva di cadmio e nickel, due sostanze pericolose per la salute. Lo ha reso noto oggi, lunedì, l'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

Il processo per la tentata rapina di Castelrotto si è aperto lunedì a Lugano. Sei italiani pregiudicati e il complice che li ha aiutati a preparare il colpo sventato il 16 ottobre scorso --grazie a un imponente blitz della polizia- sono alla sbarra e rischiano fino a cinque anni. L'assalto al furgone portavalori era stato pianificato fin nei minimi dettagli già dalla primavera. Ma non solo: il quadro che emerge dall'atto di accusa del procuratore capo Nicola Respini è quello di una banda in piena regola e armata fino ai denti, dove ognuno dei sette imputati aveva un ruolo preciso.

Michele Bertini, vicesindaco di Lugano e capo dicastero sicurezza e spazi urbani, è convolato a nozze sabato con Fabiana (Rigoni). La notizia si è diffusa sui social network tanto che ancora lunedì mattina sotto alcune foto dell'evento sono piovuti centinaia di auguri. La coppia di neosposi è partita in viaggio per la luna di miele, ma non è escluso che sul profilo Facebook appariranno altri aggiornamenti e magari qualche riga di ringraziamento... Resta molto condiviso comunque il post con la minigalleria fotografica e il commento di stato "Un dolce ed emozionante passo importante che ci ha regalato emozioni infinite..."

Le autorità di Charlotte hanno tolto domenica in nottata il coprifuoco che era stato instaurato a seguito delle manifestazioni di violenza seguite alla morte di un 43enne afroamericano, Keith Lamont Scott, ucciso dalla polizia martedì scorso. Altre dimostrazioni si sono svolte durante la notte, la sesta consecutiva, ma sono state pacifiche e senza causare scontri o razzie. La sindaca della metropoli statunitense Jennifer Roberts e il capo della polizia della contea Trevor Fuller hanno dichiarato che il coprifuoco (in vigore da giovedì) era tolto immediatamente e hanno richiamato la popolazione a dimostrare unità in modo pacato e legale.

L'amministrazione fiscale francese ha chiesto a Berna di fornire l'identità dei residenti nel paese transalpino che siano titolari di un conto aperto tra il 2006 e il 2008 presso l'UBS. Come riferisce lunedì Le Parisien, che pubblica un estratto della lettera inviata alla Confederazione l'11 maggio, si tratta di 45'161 depositi per un totale di oltre 11 miliardi di franchi, ciò che potrebbe rappresentare diversi miliardi di mancati introiti per l'erario. Secondo il quotidiano, le autorità svizzere hanno ritenuto giuridicamente ricevibile la richiesta. Informazione per ora non confermata da fonti ufficiali.

Più di 20'000 visitatori paganti hanno partecipato alla Sagra dell'uva di Mendrisio conclusasi domenica, un risultato paragonabile a quello degli anni precedenti malgrado il biglietto di entrata fissato a 8 franchi, che penalizzava i residenti. La 60ma edizione non sarà l'ultima, come paventato in sede di presentazione: l'appuntamento è per il 2017. La manifestazione è stata un successo anche dal profilo della sicurezza, ha comunicato lunedì la polizia comunale: non ci sono stati interventi per liti o risse, ma solo un fermo per droga, oltre a casi di imbrattamento del suolo o di beni pubblici in particolare nelle ore notturne.

Una vettura si è scontrata frontalmente questa mattina, lunedì, contro un autocarro sulla strada cantonale a Osogna. E' stato il conducente dell'auto, un 77enne della regione che viaggiava in direzione di Bellinzona, ad invadere per cause ancora da stabilire la corsia opposta. Nell'impatto con il camion l'uomo ha riportato ferite giudicate serie. I soccorritori delle Tre Valli gli hanno prestato le prime cure, mentre per il suo trasporto in ospedale è stato richiesto l’intervento di un elicottero della REGA. I pompieri di Biasca hanno provveduto alla pulizia della strada. Il tratto è rimasto chiuso per circa un’ora.

Un caso clinico dell’ospedale regionale di Mendrisio -riguardante la cura di un migrante eritreo dalla malaria- è stato pubblicato dal New England Journal of Medicine. L'osservazione del parassita nel sangue del giovane, in uno stadio abitualmente presente solo nel ventre della zanzara, è stata ritenuta d'interesse scientifico dalla pubblicazione, che l’ha proposta nella sezione "Images in clinical medicine". Si tratta di un'evidenza utile per diagnosticare la malaria, soprattutto in laboratori con meno risorse tecnologiche situati in paesi dove l’infezione è ancora molto diffusa.

L'ex amministratore delegato del Gruppo Volkswagen Martin Winterkorn avrebbe saputo già a fine luglio 2015 da sviluppatori della marca automobilistica dell'esistenza del software illegale alla base dello scandalo Dieselgate. Avrebbe omesso di informare le autorità due mesi prima dello scoppio della vicenda, avvenuto con le ammissioni da Wolfsburg a seguito della pressione delle autorità di Washington. Secondo quanto riporta la Bild, VW decise di comunicare in agosto alle autorità USAsolo che le auto coinvolte non rispettavano le norme di legge, tralasciando il software illegale. Winterkorn ha sempre detto di non sapere che quest'ultimo rappresentasse un inganno.

Sarà in media del 4,5%, nel 2017, l'aumento a livello nazionale dei premi di cassa malati. Lo ha reso noto oggi, lunedì, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). L'incremento in questione si riferisce al cosiddetto premio "standard", ossia quello legato all'assicurazione di base di una persona adulta con franchigia di 300 franchi e copertura contro gli infortuni. Negli ultimi dieci anni la progressione dei costi è stata in media del 3,6%.A seconda dei cantoni, come indicato dall'UFSP, il rincaro risulterà compreso fra il 3,5 e il 7,3%. In Ticino sarà del 5,7%, nei Grigioni del 5,4%.

Due auto si sono scontrate frontalmente domenica sera alle 23.30 tra Zernez e Brail, a Punt Nova nel canton Grigioni. Quattro persone sono rimaste ferite e sono state ricoverate. Entrambe le vetture (una guidata da un 38enne mentre l'altra da un 27enne), invece, sono state completamente distrutte.

Alcuni scheletri umani, risalenti probabilmente al Medioevo, e una muratura romana sono venuti alla luce nelle scorse settimane durante la ristrutturazione del palazzo di Piazza Cioccaro a Lugano che ospita al pianterreno una filiale della Banca Coop. Il ritrovamento, scrive laRegione di oggi lunedì, è avvenuto negli scantinati. Accanto ai resti umani non vi erano oggetti che potessero facilitare la datazione, per la quale bisognerà quindi attendere le analisi di laboratorio. Sul muro sono invece al lavoro gli esperti dell'Ufficio cantonale dei beni culturali, sezione archeologia.

Il presidente francese François Hollande ha cominciato lunedì mattina la sua prima visita ufficiale a Calais, nel nord-ovest della nazione, città epicentro di tensioni per la presenza del campo di migranti più difficile da gestire. La prima dichiarazione del capo dell’Eliseo ha riguardato l’esigenza di "smantellare completamente, definitivamente il campo". Hollande, arrivato in elicottero, ha dapprima visitato la gendarmeria. Non è prevista una visita nella "giungla" (dove vivono tra le 7'000 e 10'000 persone); l’ipotesi è stata scartata dopo gli attentati a Nizza e a Saint-Etienne-du-Rouvray.

Air Berlin si trova davanti a un forte ridimensionamento che, alla fine, potrebbe portare a un dimezzamento della flotta aerea. Anche il numero dei lavoratori, sia nel settore amministrativo sia per quanto riguarda gli equipaggi, potrebbe essere ridotto della metà. Lo rivela la Sueddeutsche Zeitung lunedì. spiega che "Ethiad è al momento in trattativa con il gruppo turistico TUI per accorpare una parte di Air Berlin con TUIfly". Confermata pure l'indiscrezione in merito alla trattativa con Lufthansa per l'affitto di circa 40 aerei alla sua controllata Eurowings. L'obiettivo di Air Berlin è di "concentrarsi sui due hub di Duesseldorf e Berlino.

Il Consolato generale d’Italia a Lugano non suscita particolare interesse ed entusiasmo nel ramo immobiliare ticinese. Nemmeno la seconda indagine di mercato relativa alla vendita dello stabile in Via Ferruccio Pelli 16 ha dato l’esito sperato, visto che Roma ha bocciato le nuove offerte inoltrate. Stando a quanto reso noto lunedì dal Giornale del Popolo, infatti, le autorità italiane hanno "ritenuto inadeguate le offerte...; le procedure di trasferimento della sede sono sospese e il Consolato rimane esattamente dov’è". Si concludono così, in un nulla di fatto, i due tentativi di scambiare l’attuale sede con un immobile più moderno situato in centro città.

In Galizia e Paesi Baschi domenica si è votato per le elezioni regionali. Il Partito Popolare (PP) del premier uscente Rajoy ha vinto e ha la maggioranza assoluta dei seggi galiziani. I baschi hanno invece votato in massa i nazionalisti del PNV. In discesa il PSOE (socialisti), che è stato scavalcato da Podemos. In Galizia il PP ha ottenuto 41 deputati su 75, davanti a Podemos En Marea (14), PSOE (14) e ai nazionalisti del BNG (6). Podemos ha "sorpassato" i socialisti, con il 19% contro il 18%. Nei Paesi Baschi i nazionalisti del PNV hanno 29 seggi, davanti agli indipendentisti di EH Bildu (17). Pure qui il PSOE è stato scavalcato da Podemos.

I risultati delle votazioni occupano buona parte delle prime pagine dei giornali svizzeri. Questo vale in particolare AVSplus. La stampa romanda rifocalizza il dibattito, mettendo in evidenza un piccolo Roestigraben tra i cantoni latini e quelli germanofoni. I giornali svizzerotedeschi sottolineano invece le possibili conseguenze politiche della bocciatura, che rischia di indebolire la posizione dei difensori dell'AVS. In merito agli altri temi in votazione, il secco no all’economia verde viene interpretato come un segno di fiducia alle politiche messe in atto dalla Confederazione, così come per il sì alla nuova legge sulle attività informative.

-Amra Sadikovic (WTA 149) è subito stata eliminata a Tashkent. Nel primo turno del torneo uzbeko la svizzera è stata sconfitta 6-4 7-5 dalla britannica Naomi Broady (92), che durante l'incontro ha realizzato quattro break, l'ultimo dei quali, quello decisivo, nell'11o game del secondo set.

Amra Sadikovic (WTA 149) non è riuscita a superare Naomi Broady (92) nel primo turno del torneo di Tashkent. In Uzbekistan la tennista rossocrociata è stata battuta dalla britannica con il punteggio di 6-4 7-5 in poco meno di un'ora e mezza di gioco. A rappresentare la Svizzera resta dunque soltanto Stefanie Vögele (103).

-Dusan Mladjan, capitano della Nazionale svizzera e giocatore dei Lions Ginevra dal 2014, è stato trasferito all'Olympic Friborgo. Lo scorso anno in media ha realizzato 15,1 punti, 2,2 rimbalzi e 1,1 assist. Il 29enne in passato ha giocato nel Lugano, in diverse squadre italiane e nel Radnicki (Serbia, suo paese natale).

-Lo slew footing commesso ai danni dello svedese dello ZSC Mattias Sjoegren è costato una giornata di squalifica all'attaccante del Kloten Drew Shore, che dunque non potrà giocare nei 1/16 di Coppa contro il Frauenfeld.

-Il viceallenatore del Lucerna Patrick Rahmen e quello del Sion José Sinval sono stati sospesi per una partita. I due nei rispettivi match dello scorso weekend si sono resi colpevoli di insulti e reclamazioni nei confronti degli arbitri.

Il Berna ha blindato Eric Blum per altri cinque anni. Il difensore 30enne ha infatti firmato con i campioni svizzeri un contratto valido sino alla fine della stagione 2021-22, che però contiene una clausola d'uscita per la NHL in caso di accordo one way nei primi due anni. Arrivato da Kloten nel 2014, in 114 partite per gli Orsi ha realizzato 11 reti e fornito 53 assist.

Per i club di NL la Coppa Svizzera inizia questa settimana con i 1/16 di finale. L'Ambrì sarà di scena stasera sul ghiaccio dei GCK Lions, mentre il Lugano farà visita domani al Turgovia, quando i Rockets riceveranno il Berna. La principale attrazione del turno è però il ritorno sulla panchina di una squadra svizzera di Larry Huras, subentrato a Gerd Zenhaeusern alla guida del Friborgo. Il 61enne debutterà affrontando in trasferta il Martigny. Sulla carta la sfida più aperta sembra quella tra il Langnau, ancora a secco di vittorie ed ultimo in NL A, ed il Visp, 6o in NL B.

Il Kloten è corso ai ripari dopo l'infortunio occorso a Luca Boltshaueser, che lo terrà lontano dai pali per 6-8 settimane. Gli Aviatori hanno preso in prova sino a giovedì Melvin Nyffeler, attualmente senza contratto. In passato il 21enne zurighese aveva vestito le maglie dei Lions e del Friborgo, mentre il Rapperswil non ha più voluto contare su di lui al termine della scorsa stagione.

-Vista l'assenza per 6-8 settimane del suo portiere Luca Boltshauser, vittima di uno strappo muscolare, il Kloten ha deciso di offire un provino fino a giovedì a Melvin Nyffeler. Il 21enne, già in forza a ZSC Lions e Friborgo, la scorsa stagione ha giocato in NL B con il Rapperswil, che però non gli ha rinnovato il contratto ed è dunque senza squadra. -Eric Blum ha prolungato fino al 2022 il suo contratto con il Berna, nel quale è però inserita una clausola d'uscita per la NHL. Il difensore 30enne è arrivato nella Capitale da Kloten nel 2014 e con gli Orsi ha fin qui disputato 114 partite (11 reti, 53 assist).

Stefanie Vögele (WTA 103) ha superato i sedicesimi di finale a Tashkent, in Uzbekistan, sconfiggendo la beniamina di casa Sabina Sharipova (165) per 7-5 5-7 7-5 dopo una maratona di tre ore. Se  nel primo set l'argoviese è stata brava a rimontare un break di svantaggio, nel secondo ha sprecato un vantaggio di 5-1 e quattro match point, incassando un totale di otto game filati prima di riprendersi nella frazione decisiva.

Alessio Bertaggia dovrà saltare la partita di Coppa Svizzera di mercoledì contro il Turgovia. L'attaccante del Lugano, contro il quale è stata aperta una procedura, sconterà una sospensione precauzionale di un turno dopo la penalità di partita rimediata domenica a Davos per il fallo su Félicien Du Bois. Quest'ultimo, stando alla Suedostschweiz, è out per due settimane. Lamenta una contusione alle costole e uno stiramento nella regione delle spalle. Contro il Lugano si è pure infortunato, ad un ginocchio, Dino Wieser. Nel migliore dei casi ne avrà per due settimane, nel peggiore per due mesi.

Belinda Bencic ha perso altre 14 posioni nella classifica WTA, scivolando dal 26o al 40o rango. La sangallese, che sta vivendo un periodo sfortunato, è stata costretta a un nuovo ritiro domenica a Wuhan, così come l'altra rossocrociata Timea Bacsinszky, che però ha mantenuto la 14a posizione. Viktorija Golubic è passata da 67a a 62a, mentre nelle prime dieci posizioni non è cambiato nulla, con Angelique Kerber sempre saldamente al comando davanti a Serena Williams.

-Stefanie Voegele (WTA 103) si è qualificata per gli ottavi del torneo di Tashkent battendo 7-5 5-7 7-5 l'uzbeka Sabina Sharipova (165). L'elvetica avrebbe potuto chiudere il discorso già nel secondo set, ma ha sprecato un vantaggio di 5-1 e, quando conduceva 5-4, quattro match ball.

Arnold Palmer, uno dei più grandi giocatori dall'introduzione del professionismo, si è spento domenica a Pittsburgh all'età di 87 anni. In carriera lo statunitense ha festeggiato 95 vittorie, tra le quali quattro ai Masters, due al British Open e una allo US Open. Visto il suo patrimonio di 675 milioni di dollari era lo sportivo più ricco del mondo.

Golf: Arnold Palmer, uno dei più grandi giocatori dall'introduzione del professionismo, si è spento domenica a Pittsburgh all'età di 87 anni. In carriera lo statunitense ha festeggiato 95 vittorie, tra le quali quattro ai Masters, due al British Open e una allo US Open. Era, con un patrimonio di 675 milioni di dollari, lo sportivo più ricco del mondo.

Grande vittoria per le Ladies di Lugano. Le ragazze di Marzio Brambilla hanno sconfitto lo Zurigo alla Resega per 4-1. Decisivo, dopo che il secondo terzo si era concluso sull'1-1, è stato l'ultimo periodo. A fare la differenza sono state le marcature della Eggimann, Kohler e Galtieri.

Ginnastica artistica: la formazione ticinese ha conquistato il titolo a squadre ai Campionati Svizzeri svoltisi a Bois-des-Frères, a Ginevra. Thea Brogli, Ilaria Kaeslin, Caterina Barloggio, Nina Ferrazzini e Jennifer Borriello si sono imposte davanti ad Argovia e Zurigo. Tra gli uomini vittoria per il team argoviese.

Il bigmatch della nona giornata di Challenge League si è concluso sul risultato di 1-1, scaturito dalla rete di Geoffrey Tréand al 31' e dall'autogol di Sandro Burki al 94'. Il club di Canepa comanda saldamente la classifica con 23 punti, 4 in più dello Xamax secondo e 5 in più dell'avversario odierno.

Dopo la scoppola subita alla Resega venerdì dal Ginevra, il Lugano ha in parte reagito sul difficile ghiaccio di Davos. La squadra di Shedden non è però riuscita a conquistare la vittoria finale, finendo anzi sconfitta per 4-3 al supplementare. I bianconeri, avanti per 3-1 sui grigionesi quando mancavano dieci minuti alla fine, si sono fatti bucare proprio negli istanti conclusivi del terzo periodo dalle due marcature di M.Wieser e Simion, piazzate nel giro di 23". E sono poi passati soli 26" nell'overtime prima che Sciaroni arrivasse a firmare il gol decisivo.

Dopo undici finali vinte consecutive è arrivata una sconfitta (anche piuttosto sorprendente) per Stan Wawrinka. Il numero tre al mondo è infatti stato battuto nell'ultimo atto a San Pietroburgo dal talentuoso Alexander Zverev (ATP 27) con il punteggio di 6-2 3-6 7-5. Per il 19enne tedesco, di chiare origine russe, è il primo titolo in carriera. Partito fortissimo, Zverev ha incassato la reazione del rossocrociato, ma è riuscito a sua volta a rispondere al break del vodese nel terzo set. Il losannese non ha infatti sfruttato il 3-0 che si era riuscito a conquistare nell'ultimo parziale.

Rohan Dennis ha compromesso il successo al Giro del Benelux proprio sul più bello. In vetta alla generale alla vigilia della 7a e ultima frazione (estremamente problematica con diverse salite tra pavé e strade dissestate), l'australiano è caduto, lasciando il trionfo finale a Niki Terpstra. L'olandese ha infatti piazzato il colpo decisivo, chiudendo al secondo posto la tappa conclusiva, vinta dal norvegese Edvald Boasson Hagen. Decisivo per l'uomo della Etixx l'esser rimasto attaccato al belga Oliver Naesen, 3o di giornata e 2o nella classifica finale con 34" di ritardo.

Il Grasshopper ha raccolto tre punti pesanti per allontanarsi dai bassifondi della classifica di Super League. La squadra di Pier Tami si è infatti imposta per 2-1 sul Vaduz, grazie ad una doppietta di Sigurjonsson. Gli uomini del Principato, che restano penultimi in graduatoria, hanno accorciato le distanze con Kukuruzovic con una punizione che ha sorpreso Vasic. Nella sfida conclusiva di questa ultima giornata del primo turno di RSL, lo Young Boys è stato fermato sullo 0-0 sul campo del Sion. Molte le occasioni (alcune clamorose con Frey e Kubo) sprecate dai gialloneri.

Il Lugano ha conquistato un punto in casa del Thun pareggiando per 2-2 e portandosi così a pari punti con Losanna e Young Boys in seconda posizione. Dopo un primo tempo con pochi sussulti, nella ripresa la musica è cambiata, tanto che in 11' sono cadute quattro reti. Al 55' Hediger ha segnato l'1-0 dei bernesi con un gran tiro al volo ma Sabbatini ha replicato 4' dopo. Alioski al 63' su punizione ha portato avanti i ticinesi, ma 3' più tardi ecco il nuovo pareggio confezionato da Fassnacht. Nel finale Mariani si è visto parare da Faivre una conclusione di testa da pochi metri.

Thomas Luethi ha mancato di 1"8 un posto tra i migliori tre nel GP di Aragona. La corsa delle Moto2 è stata vinta dal britannico Sam Lowes davanti allo spagnolo Alex Marquez, al primo podio nella categoria, e all'italiano Franco Morbidelli. Lontani gli altri elvetici, con Jesko Raffin 20o, il rientrante Dominique Aegerter 22o e Robin Mulhauser 27o. Nelle MotoGP si è imposto l'iberico Marc Marquez, primo pilota a tornare al successo dopo otto gare con otto vincitori diversi. Alle sue spalle si sono piazzati il connazionale Jorge Lorenzo e l'italiano Valentino Rossi.

Dopo Belinda Bencic, anche Timea Bacsinszky (WTA 14) ha gettato la spugna nel primo turno del torneo di Wuhan, pure lei nel corso del secondo set dopo aver perso il primo contro la statunitense Louisa Chirico (75). La 27enne ha improvvisamente avvicinato l'avversaria a rete porgendole la mano sul punteggio di 6-3 4-3 per l'americana. La romanda aveva recuperato dall'1-3 nella seconda frazione ma aveva subito ceduto di nuovo la battuta. Le prime informazioni parlano di un'infezione virale come causa dell'abbandono della rossocrociata dopo 81' di gioco.

Bruno Labbadia ha pagato a caro prezzo l'ennesima sconfitta di questo campionato. Nonostante di fronte ci fosse il Bayern Monaco, i dirigenti hanno deciso di separarsi dall'allenatore che nella scorsa stagione era riuscito a salvare la compagine anseatica dalla retrocessione.

Kenenisa Bekele ha vinto la maratona di Berlino nel tempo di 2h03'03" al termine di un duello incredibile con il keniano Wilson Kipsang. L'etiope ha realizzato la seconda miglior prestazione di sempre sui 42,195km, a soli 6" dal record del mondo ottenuto da Dennis Kimetto nel 2014 sempre nella capitale tedesca.

Belinda Bencic (WTA 26) si è ritirata al primo turno del torneo di Wuhan. La sangallese ha abbandonato la partita contro Svetlana Kuznetsova (10) sul punteggio di 6-3 3-4 in favore della russa. Dopo aver perso la prima frazione a causa dell'unica palla break concessa, la 19enne si era portata avanti per 4-2 nel secondo set prima di infortunarsi cadendo in avanti in seguito a una scivolata e quindi farsi riprendere. La sfortuna continua dunque ad accanirsi contro l'elvetica in una stagione difficile, in cui è già più volte stata fermata da diversi ferimenti.

Brad Binder si è laureato campione del mondo nelle Moto3 con quattro gare d'anticipo. Al pilota della KMT è bastato il secondo posto nel GP di Aragona alle spalle di Jorge Navarro per difendere il suo vantaggio sullo spagnolo, ora di 106 punti, e su Enea Bastianini, terzo in gara e in classifica. In stagione il 21enne ha vinto cinque corse ed è salito sul podio in altre sei occasioni, collezionando 249 punti in 14 gran premi. Binder è il primo sudafricano a conquistare un titolo mondiale dal 1980, quando Jon Ekerold trionfò nella categoria 350cc.

-A due giorni dal suo 40o compleanno Francesco Totti ha realizzato la 250a rete in Serie A, siglata al 55' su rigore in casa del Torino. Il gol non è però servito alla Roma, sconfitta per 3-1 dai granata.

Triathlon: Caroline Steffen ha chiuso al secondo posto i Mondiali su lunga distanza (4km nuoto, 120km bicicletta, 30km corsa). A Oklahoma City la bernese, vincitrice nel 2010 e 2012, si è dovuta arrendere alla britannica Jodie Swallow. Atletica: Kenenisa Bekele ha vinto la maratona di Berlino con il tempo di 2h03'03" al termine di un duello incredibile con il keniano Wilson Kipsang. L'etiope ha realizzato la seconda miglior prestazione di sempre, a soli 6" dal record del mondo ottenuto da Dennis Kimetto nel 2014 sempre nella capitale tedesca.

In una finale dall'andamento a dir poco strano, Lara Arruabarrena (WTA 90) è andata a conquistarsi il suo secondo titolo della carriera in singolare. La spagnola ha battuto a Seul per 6-0 2-6 6-0 la rumena Monica Niculescu (55).

Caroline Steffen, che vanta due titoli nel 2010 e 2012, ha terminato al secondo posto i Mondiali di lunga distanza corsi a Oklahoma City. La 38enne bernese ha chiuso la gara, disputata su 4km di nuoto, 120km in bici e 30 a corsa, in 6h44'40", battuta di 7'29" dalla britannica Jodie Swallow. In campo maschile l'oro è andato al francese Sylvain Sudrie in 5h59'46".

Carolina Wozniacki (WTA 28) ha vinto il suo 24o titolo della carriera. La danese, ex numero 1 al mondo, ha superato nella finale di Tokyo la padrona di casa Naomi Osaka (66) con il punteggio di 7-5 6-3.

La finale della World Cup di Toronto, che si giocherà al best of 3 tra il 28.09 e il 02.10, vedrà di fronte le formazioni di Canada ed Europa. I primi ad aver staccato il biglietto sono stati i nordamericani battendo la Russia 5-3. I padroni di casa hanno fatto la differenza nel periodo conclusivo grazie ad un parziale di 3-1. Nella tarda serata è poi arrivato anche il successo del team continentale (sul ghiaccio anche gli svizzeri Niederreiter, Josi e Streit) sulla Svezia per 3-2 all'overtime. A decidere il match il gol di Tatar (autore di una doppietta) dopo 3'43" di overtime.

L'Ambrì non ha ancora trovato la sua prima vittoria piena in campionato. Contro il Langnau, ultimo della classe, i leventinesi si sono imposti per 3-2 ai rigori, offrendo però una prestazione deludente. Subito lo 0-1 di Stettler dopo 9'03", i biancoblù hanno pareggiato al 17'32" con Guggisberg, che a porta sguarnita ha insaccato su assist di Emmerton. Sterili in avanti per tutto il match, i ticinesi hanno subito l'1-2 di P.Gerber al 37'17", ma 58" più tardi è stato ancora il numero 94 a pareggiare. Ai penalty gol decisivi di Pesonen, D'Agostini e ancora Guggisberg.

Prima sconfitta stagionale alla Resega per un Lugano che ha subito ancora più delle recenti uscite l'emergenza in difesa. I bianconeri, che hanno schierato Sondell e Wilson, sono stati surclassati dal Ginevra, impostosi per 5-2. In vantaggio al 12' con il solito Buergler, l'HCL ha subito la veemente reazione del Servette che in 9" ha trovato la rete prima con Almond e poi con Slater. Wick, lasciato solissimo davanti a Manzato, e Romy hanno piazzato nel secondo periodo i colpi del ko. Più nulla è successo nel 3o tempo: da segnalare solo un altro gol per Buergler, il 5o in questo campionato.

Continua il momento magico di Eren Derdiyok. L'attaccante della Nazionale ha infatti aperto le marcature nel derby di Istanbul tra il suo Galatasaray ed il Besiktas, conclusosi sul 2-2. Il 28enne ha così trovato il suo quinto gol in cinque partite.

Non riesce a chiudersi la striscia negativa del Chiasso, che ha subito la quinta sconfitta in cinque match giocati al Riva IV. I rossoblù sono stavolta stati battuti per 4-0 dal Wil. Dopo un tempo senza emozioni, i sangallesi sono passati in vantaggio ad avvio di ripresa con Roux di testa su cross di Bottani. I momò hanno provato a reagire ma Yilmaz ha raddoppiato sorprendendo Guatelli con un tiro da fuori. Fermato il match per un errore arbitrale (ammonito e poi espulso Milosavljevic, scambiato per Kaufmann) sono poi arrivati i gol di Roux e Vonlanthen nei ben 13' di recupero.

Non c'è stata storia nel big match della sesta giornata di Premier League. L'Arsenal non ha infatti lasciato scampo al Chelsea di Antonio Conte superandolo con un netto 3-0. I Gunners sono partiti subito forte portandosi rapidamente sul doppio vantaggio grazie alle reti di Sanchez (11') e Walcott (14'). Özil ancora nel primo tempo (40') ha poi chiuso definitivamente i conti.

-I Ticino Rockets sono ancora a secco di vittorie nel loro primo campionato di NL B. La squadra di Cereda ha infatti subito un pesante 6-3 sul ghiaccio della capolista Winterthur. I ticinesi ci hanno però creduto, soprattutto quando si sono trovati avanti 2-0 e ancora 3-1 a metà match. Ma è poi arrivato il crollo, con i padroni di casa che hanno recuperato lo svantaggio per dilagare nel terzo conclusivo.

Non c'è solo il Lugano a sorprendere in Super League. Anche il neopromosso Losanna sta infatti facendo grandi cose, riuscendo addirittura a prendersi il momentaneo 2o posto in classifica. Gli uomini di Celestini sono andati ad imporsi in rimonta sul campo del Lucerna per 3-1. Incassato il gol di M.Schneuwly in apertura, i vodesi si sono scatenati nel secondo tempo con Margiotta (doppietta) e Torres. Nel secondo anticipo è poi arrivato il nono successo in altrettanti match del Basilea, che ha saputo ribaltare il risultato anche a San Gallo, andando alla fine ad imporsi per 3-1.

Lo sloveno Luka Pibernik ha vinto la sesta tappa del Giro del Benelux corsa tra Riemst e Lanaken. Il corridore della Lampre ha superato allo sprint il britannico Mark McNally (Wanty–Groupe Gobert) e il belga Bert Van Lerberghe (Topsport Vlaanderen). I tre facevano parte di un gruppo di cinque corridori che ha beffato il gruppo per 5 secondi. In classifica sempre primo Rohan Dennis (BMC) con 16" sul compagno Taylor Phinney e 24" su Tony Martin (Etixx).

-Inizia bene la stagione delle ticinesi nel campionato di LNA femminile. Nella giornata inaugurale ad Yverdon, il Riva ha battuto le campionesse in carica dell'Hélios per 63-60 e anche il Bellinzona ha vinto, imponendosi per 81-66 sul neopromosso Troistorrents.

Debutto pienamente riuscito per le ragazze del Bellinzona nella prima giornata di campionato. Impegnate sul parquet del Troistorrents, le ticinesi si sono imposte con un chiaro 81-66. Per le sopracenerine grande prova della Jenkins, autrice di 30 punti, 5 assist e 6 rimbalzi. Bel successo anche per il Riva, che tra le mura amiche ha sconfitto le campionesse in carica dell'Hélios, arresesi sul 63-60. Nared e Seabrook hanno trascinato le momò rispettivamente con 23 e 22 punti.

Decimo successo consecutivo e subito un'altra finale dopo il trionfo agli US Open. Stan Wawrinka è in gran forma e lo sta confermando anche a San Pietroburgo, dove ha battuto in semifinale lo spagnolo Roberto Bautista Agut (ATP 16) con il punteggio di 7-6 (10/8) 6-2. Dopo un primo set particolarmente combattutto ed equilibrato, il numero 3 del ranking ha tolto la battuta allo spagnolo subito in apertura di secondo parziale. Break poi ripetuto, in modo decisivo, anche nel 7o gioco. E' la quinta finale in questo 2016 per il vodese che non perde un ultimo atto dal 2013 (11 vittorie in fila).

-Il Manchester United ha steso i campioni in carica del Leicester con un secco 4-1. Senza Rooney, in panchina, i padroni di casa hanno deciso la sfida con quattro reti tra il 22' e il 44', l'ultima siglata da Pogba, al primo centro per la squadra inglese.

Marc Marquez ha dominato le qualificazioni delle MotoGP in Aragona. Lo spagnolo ha staccato la pole position con il tempo di 1'47"117, distanziando nettamente i connazionali Maverick Vinales (+0"631) e Jorge Lorenzo (+0"661). Valentino Rossi ha chiuso sesto (+0"834). Nelle Moto2 Tom Luethi non ha ripetuto le buone cose viste nelle libere, concludendo all'8o posto (poi 7o per penalità di Lorenzo Baldassarri) a 0"791 da Sam Lowes, il più veloce. Dominique Aegerter, al rientro, si è piazzato 19o. Sarà Andrea Bastianini a partire davanti a tutti nelle Moto3. L'italiano ha preceduto Jorge Navarro e Livio Loi.

-Il Kloten dovrà fare a meno per 6-8 settimane di Luca Boltshauser. Il portiere 23enne, che nel primo scorcio di campionato si è fatto preferire a Martin Gerber, si è procurato uno strappo del legamento interno del ginocchio sinistro nell'ultima azione della sfida persa venerdì sera all'overtime contro l'Ambrì.

La Federazione francese ha deciso di prolungare fino a febbraio 2017 la sospensione provvisoria contro Benoît Paire, mentre ha riabilitato Caroline Garcia e Kristina Mladenovic. I tre tennisti transalpini erano stati sanzionati per le loro dichiarazioni dopo le loro eliminazioni alle Olimpiadi di Rio. Le due ragazze si erano scusate per quanto scritto sui social, mentre l'amico di Stan Wawrinka no.