Intrattenimento e musica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il sorriso, il relax, il divertimento sono componenti importanti delle nostre giornate. Questo bisogno di leggerezza, intimamente umano, è integrato a pieno titolo nell’offerta RSI. Non a caso nella Concessione SSR il Consiglio federale richiede alla radiotelevisione di servizio pubblico non solo di contribuire alla libera formazione delle opinioni, allo sviluppo culturale e alla formazione, ma anche di offrire al pubblico momenti di intrattenimento.

A questo mandato la RSI risponde sia attraverso gli appuntamenti quotidiani con giochi, quiz e gastronomia, sia con un’offerta importante di programmi musicali che spaziano dalla classica al pop, passando per gli immancabili appuntamenti con le dirette di Estival Jazz. Un capitolo a parte sono i programmi dedicati al pubblico dei bambini, in cui il divertimento va di pari passo con la voglia di apprendere e sperimentare.

 

 

Da Molla l’osso a Zerovero, da Cash a il Rompiscatole e Via col venti: i giochi e i quiz TV offrono al pubblico momenti di pausa nel flusso di giornate dai ritmi sempre più intensi, aggiungendo un pizzico di suspense e spesso proponendo ai telespettatori di sostituirsi idealmente ai concorrenti mettendo in gioco le proprie conoscenze e capacità. I giochi e quiz che percorrono il palinsesto de LA 1 dal primo pomeriggio alla fascia preserale costano in media 9'000 franchi a puntata.

 

(RSI)

Alta fedeltà è un programma che celebra il rapporto tra l’uomo e il suo miglior amico per antonomasia, il Cane. Leggero e divulgativo, spazia su tutto l’arco dei temi legati alla vita con i quattrozampe, dalla convivenza quotidiana ai consigli per l’alimentazione, le vacanze e la toeletta, grazie anche alla partecipazione di una esperta addestratrice. Le 8 puntate del programma sono costate in media 36'000 franchi.

 

In onda su LA 1 nel mese di dicembre, il talent-show musicale racconta in ogni puntata la storia di un coro, di una banda, dei musicisti che ne fanno parte e del rapporto che i gruppi musicali hanno instaurato nel corso degli anni con il loro pubblico e con il territorio. La terza edizione del programma dedicato alla realtà bandistica e corale della Svizzera italiana è costata 24'000 franchi a puntata.

 

Divertimento, personaggi, musica, web, sport, social, spettacolo, ospiti, giochi, gag, servizi e una speciale squadra di youtuber per raccontare il mondo con lo sguardo ironico dei giovani. Nel 2018 il programma RSI per i teenager è costato  in media 37'000 franchi.

 

Un programma all’insegna del cibo, della compagnia, del piacere di stare insieme che ha proposto quotidianamente ricette e trucchi presentati dal team di “cuochi di casa”, e i segreti degli chef professionisti per preparare dei piatti da veri gourmet. Volti, ispirazioni e spunti legati al panorama enogastronomico del nostro paese e non solo… Nel 2018 il costo medio di Cuochi d’artificio è stato di 13'000 franchi a puntata.


 

Doposcuola d’intrattenimento e educazione per i più piccoli, Diadà – che mescola animazioni e telefilm d’acquisto con “vecchie” produzioni RSI come S-rini e Peo Gallery – è costruito tenendo conto della sensibilità e dei gusti dei bambini tra i quattro e i dodici anni. Doposcuola d’intrattenimento e educazione per i più piccoli con animazioni e telefilm d'acquisto, Diadà costa in media 1’000 franchi a puntata.

 

Il linguaggio simpaticamente sgrammaticato, la voglia di conoscere e l’entusiasmo irrefrenabile hanno fatto del cane blu il personaggio più amato della RSI. Peo accompagna i bambini tra un’animazione e l’altra, e con i suoi amici, che ospita in trasmissione, è protagonista di scenette in cui scopre qualcosa di nuovo giocando con la natura, la scienza, l'arte, lo sport, il cinema. L'appuntamento con il personaggio più amato della RSI costa in media 14'000 franchi a puntata (compreso i filmati d'acquisto).

 

Il costo dei programmi musicali RSI può variare molto: si va dalle poche centinaia di franchi a puntata di alcune produzioni d’acquisto alle diverse decine di migliaia per le più complesse produzioni proprie. Nel 2018 il costo medio dei programmi musicali è stato di 16'000 franchi a puntata. Le prestazioni dell’Orchestra della Svizzera italiana, con i sussidi all’OSI versati da SSR/RSI, l’attività del Coro della RSI e del gruppo strumentale I Barocchisti e le spese per le stagioni concertistiche ammontavano nel 2018 a 6,2 milioni di franchi.

 

Un indefinibile bestiola a strisce colorate che non riesce a trattenere l’ilarità e, lentamente ma inesorabilmente, finisce per scoppiare in una risata irrefrenabile e contagiosissima. Stripy, creato da Bruno Bozzetto negli anni ’70, è da allora simbolo e sigla del popolare contenitore di cartoni animati della RSI.  Ogni puntata del programma è costata circa 150 franchi.

 

 

Nella cucina semplice e confortevole di in uno chalet di montagna, durante le feste natalizie, un grande chef prepara le sue ricette del cuore in compagnia del figlio, cui racconta storie e aneddoti gastronomici del passato. Sul cocuzzolo della montagna presenta la cucina come luogo ideale per la convivialità, e per ricordare come eravamo e cosa siamo diventati. Ciascuna delle undici puntate del programma di cucina in onda nelle feste natalizie è costata 11'000 franchi.

 

Talk show irriverente, impertinente e pieno di sorprese condotto da Nicolò Casolini. Politicamente scorretto si gioca sull'interazione decisamente insolita fra il conduttore e i suoi ospiti, cui si chiede di stare al gioco e osare qualcosa di più rispetto ai classici talk. Le 15 puntate del 2018 sono costate in media 18'000 franchi.

 

Nel 2018 la RSI ha celebrato i 60 anni dalle prime trasmissioni tv svizzere in italiano. Nei primi sei mesi dell’anno le reti TV hanno proposto una serie all’insegna della memoria costruita con le immagini simbolo dell’epopea televisiva. La serie si è conclusa con uno speciale in prima serata il 9 giugno. L’intera programmazione per il 60° TV è costata 243'000 franchi.

Condividi