Contenuti in evidenza

Tutti

Nudi alla meta

Le foto, lo scandalo, i premi

Roshan Adhihetty - Nudi alla meta

Credits: di Claudia Quadri, Ariel Salati, Gioconda Donato, Luca Garatti, Giorgio Alberti

La prima volta è successo in spiaggia in Corsica: Roshan Adhihetty si è trovato in mezzo a un gruppo di nudisti. La nudità al di là della seduzione e del sesso ha suscitato nel giovane fotografo svizzero una serie di domande a cui ha voluto trovare una risposta. Personalmente. Lo ha fatto spogliandosi a sua volta. Così è nato il suo progetto “Nacktwanderer”- Nudisti escursionisti, passato anche dalla Svizzera italiana. Com’era prevedibile, questa serie a metà tra reportage e foto artistica ha fatto molto parlare di sé.

Non solo per il tema e la qualità delle immagini, costruite ispirandosi alla pittura classica (c’è per esempio la citazione del “Viandante sul mare di nebbia” di Caspar David Friedrich)... Ma anche per uno “scandalo” nato nell’ambito dello Swiss Photo Award 2017. La mancata attribuzione di un premio a due ore dalla cerimonia di consegna, com’è ovvio ha colpito molto Roshan. I dettagli ce li racconta lui stesso, finito all’improvviso sotto la luce dei riflettori e sotto la lente dei media. Proprio da questa esperienza rivelatrice hanno preso avvio i suoi progetti successivi. Adhihetty oggi si pone altre domande. Per esempio su come i mezzi di informazione rappresentano – mettono in scena – la realtà. Senza dimenticare che anche lui, in quanto fotografo, tende ad offrire una sua personale interpretazione della realtà.

Roshan Adhihetty attualmente vive a Zurigo. Pur così giovane ha un passato da attore, che rende ancora più interessante il suo percorso: insieme al fratello gemello ha recitato nella serie televisiva “Best Friends” andato in onda sulla SRF. Decisamente Roshan è pieno di sorprese.