Contenuti in evidenza

Tutti

Pronti, talenti e via!

Una piccola restrospettiva sul Verzasca Foto, una perla di festival!

Pronti, talenti e via!

Credits: Claudia Quadri, Ariel Salati, Gioconda Donato, Luca Garatti e Giorgio ALberti

Dal 2014 in Valle Verzasca c’è un appuntamento imperdibile: il Verzasca Foto Festival, evento giovane e dinamico che porta a sud delle Alpi fotografi da tutto il mondo. Sonogno ma anche altri villaggi della valle e i boschi circostanti si trasformano in galleria d’arte a cielo aperto.

Il Verzasca Foto Festival accoglie anche artisti in residenza, che vivono in valle per un paio di mesi e sviluppano progetti legati al territorio. Pescando tra i giovani talenti della scorsa edizione, troviamo anche Camila Rodrigo, peruviana. Camila si concentra in particolare sul rapporto tra uomo e natura e sui cambiamenti climatici. Per non farsi mancare nulla, il festival ha anche il suo premio. Così come ci sono i pardi a Locarno e gli orsi a Berlino, qui viene attribuito il premio “Nera di Verzasca” – in omaggio alla fiera capra locale! Nel 2018 l’ha vinto la giovane fotografa brasiliana Ilana Bar.

Tra i fotografi svizzeri c’erano anche Roshan Adhihetty e Nathalie Bissig, il primo con un lavoro sugli escursionisti appassionati di nudismo – o il contrario – e la seconda con un lavoro che rivisita le maschere inquietanti già presenti nel patrimonio culturale svizzero. Insomma sarà l’aria buona, saranno le teste piene di idee e di entusiasmo di tutto lo staff, il Verzasca Foto Festival è un evento ormai consolidato che promuove fotografia di qualità in un territorio spettacolare. E che ha tutta la nostra simpatia.