Contenuti in evidenza

Tutti

Il senso di Ester per la neve

Prima al capezzale del ghiacciaio del Rodano, poi tre settimane al Polo Nord: la fotografa grigionese Ester Vonplon tra ricerca estetica e invito alla riflessione

Cult+ - Ester Vonplon

Credits: Claudia Quadri e Gioele di Stefano

Ha vissuto a Berlino ma è tornata nella sua Surselva. È ripartita per andare al Polo Nord. Ama il ghiaccio e la neve ma non è fredda. Fotografa paesaggi ma non è una fotografa di paesaggi. Fugge la frenesia, lavora con lentezza, trascorre molto tempo nella natura. Di più: predilige il bianco e nero, porta i dettagli in primo piano, le piacciono le “sporcature” dei negativi, dello sviluppo. Ma non per il puro gusto di andare controcorrente. Con il suo lavoro, la fotografa svizzera Ester Vonplon invita a rallentare, a guardare da vicino, a leggere i dettagli. Ad andare in profondità. A vedere, non solo a guardare. E se avete voglia di fare una gita autunnale, ancora fino al 1. novembre 2016 potete vedere alcuni lavori di Ester Vonplon a Sonogno, nell’ambito del Verzasca Foto Festival, dove l’abbiamo incontrata.

«Non arrendersi»

La fotografa grigionese Ester Vonplon ha tenuto un workshop in Kossovo, rivolto ai giovani. Da quell’esperienza è nato un legame con una famiglia rom che vive in condizioni precarie in un’enclave serba. I bambini, che hanno familiarizzato con le truppe dell’ONU presenti sul territorio e prevalentemente germanofone, parlano il tedesco e le hanno fatto da interprete. Tra i progetti nati in questa occasione, anche “Wenn das Wetter nicht mehr kaputt ist, dann werden wir spazieren gehen” – Quando il tempo non sarà più guasto, ce ne andremo a spasso…

«Riscoprire il passato»

I mobili sono ancora al loro posto, le rare fotografie appese alle pareti raccontano storie di emigrazione. O semplicemente del tempo che passa, delle cose che cambiano. La fotografa grigionese Ester Vonplon ha fotografato le case abbandonate in Surselva e di riflesso le storie di una comunità tra passato e presente.

«Come Ludovico Einaudi...»

Nello stesso scenario e nello stesso periodo è nato anche l’ultimo progetto di Ester Vonplon. Insieme ad altri artisti, la fotografa grigionese è partita su una nave da ricerca per tre settimane. Paradossalmente per lei, che fotografa quasi sempre in bianco e nero, i paesaggi del Mar Glaciale Artico nella loro varietà l’hanno convinta a scattare a colori.

Sue opere saranno in mostra a Shenzhen, in Cina, fino al 5 novembre, al Dafen Art Museum e all’Artron Art Center. Un po’ fuori mano, dite? ? Fino al 19 novembre 2016 è in corso una sua mostra a Zurigo, nella galleria Stephan Witschi,proprio con gli scatti più recenti, quelli dell’Artico.