Contenuti in evidenza

Tutti

Quando si è rotta la luna

Dalla Sicilia a Lugano: il fotografo Salvatore Vitale ha colmato la distanza tra sé e il padre coinvolgendolo in un progetto fotografico. E ha capito che la lontananza non era data dai chilometri ma da paure radicate nell’infanzia.

Cult+ Salvatore Vitale

Credits: Claudia Quadri - Gioele Di Stefano

“Signora Luna che mi accompagni per tutto il mondo, sai tu spiegarmi dov’è la strada che porta a me?” Sono parole della canzone di Vinicio Capossela “Signora Luna”. Anche nel progetto del fotografo Salvatore Vitale ci sono una luna e una ricerca. Partito dalla Sicilia e stabilitosi in Ticino, Vitale a un certo punto ha sentito il bisogno di accorciare la distanza – fisica, psicologica - tra lui e suo padre. Il risultato è una serie fotografica di grande impatto, illuminata dal chiarore lunare, in cui i tempi si dilatano. Un progetto esposto fino al 23 aprile 2017 al Photoforum Pasquart di Bienne e poi in partenza per l’Asia. A Bienne la giovane curatrice Nadine Wietlisbach ha dato un’impronta meno narrativa ma più simbolica a “The Moon was broken” – con meno fotografie (il progetto ne conta una settantina) ma facendo una scelta molto mirata.

«Sotto il segno della luna»

Alla mostra di Bienne, il lavoro di Salvatore Vitale si “contrappone” a quello del fotografo inglese Jonny Briggs. Un tema comune - la famiglia – per due fotografi di segno opposto.

Per il suo progetto “The Moon was broken”, Vitale ha scelto la via narrativa tornando sui luoghi dell’infanzia, in Sicilia, e rifotografando la memoria. Immagini scattate in studio o di notte, alla luce della luna o dei fari dell’automobile -  per creare quell’atmosfera di inquietudine, di minaccia ma anche di sospensione. Jonny Briggs, fotografo inglese, da più di dieci anni ha fatto della sua famiglia un tema di indagine. Il risultato sono foto perturbanti in cui Briggs mette in scena sé stesso e i genitori nella casa e nei luoghi dell’infanzia. Servendosi degli album di famiglia o indossando una maschera - con le sembianze del padre - Briggs esorcizza ricordi soffocanti, capovolge i ruoli, ironizza con un umorismo molto british e con la collaborazione di mamma e papà…

«YET MAGAZINE: e fanno dieci!»

Salvatore Vitale, giovane fotografo siciliano, è anche tra i fondatori della rivista fotografica Yet Magazine, nata in Ticino ma di respiro internazionale. Il decimo numero è dedicato allo studio e all’insegnamento della fotografia oggi. YET è un progetto di valore che avevamo seguito fin dal principio e che vi riproponiamo con piacere!