"Dolor Y Gloria" di Pedro Almodovar

La recensione di Michele Serra

"Dolor Y Gloria" di Pedro Almodovar

Dolor y gloria

Un film per cinefili, ricco di citazioni

L'ultima opera di Pedro Almodóvar ha raccolto ovazioni al Festival di Cannes e il motivo è chiaro: è un film per cinefili, pieno di raffinatezze e citazioni. Allo stesso tempo, è una pellicola completamente diversa nei toni da tutto quello che siamo soliti associare al regista spagnolo. Rimangono invece i suoi attori feticcio, Antonio Banderas e Penélope Cruz, che diretti da lui diventano grandissimi. Un'altra prova, se mai ce ne fosse bisogno, del fatto che Almodóvar è molto più che un "regista-brand": è un pezzo di storia del cinema europeo.

Condividi

Correlati