A cura di Monica Bonetti

Incontro con Ian McEwan

A cura di Monica Bonetti

Ian McEwan (Keystone)

Il triangolo digitale

Il nuovo romanzo di Ian McEwan

Un uomo, una donna e l’altro. Un classico triangolo amoroso in cui però un vertice è un androide, una macchina.

Il nuovo romanzo di Ian McEwan si intitola "Macchine come me" si interroga sul nostro rapporto con quelle che chiamiamo intelligenze artificiali. Attraverso un racconto distopico ispirato da Azimov lo scrittore inglese riflette su quelli che sono alcuni dei dilemmi sia etici che economici di un mondo robotizzato.

Come ovviare alla disoccupazione creata dalla rivoluzione informatica? Quante e quali scelte etiche è possibile delegare a un computer? Cosa ci rende davvero umani e ci distingue da un programma informatico? Sono solo alcune delle domande su cui si china McEwan che, e non è un caso, ambienta la sua storia negli anni ’80 del liberismo della signora Thatcher, mutando però significativamente alcuni dettagli del recente passato.

Un romanzo che immaginando un passato diverso ci interroga sul nostro presente e sul nostro futuro e che McEwan ha presentato a Festivaletteratura di Mantova dove lo ha incontrato Monica Bonetti.

Condividi

Correlati