Matisse alla ricerca della luce

Il doc di Raphaël Millet on demand sul Play RSI fino al 6 ottobre 2020

È marzo del 1930 quando Matisse, all’età di 60 anni, si imbarca solo e senza biglietto di ritorno a Le Havre per una lunga traversata che lo porterà a Tahiti.
Considerato il capofila del movimento artistico del fauvismo, insaziabile di luce e di colori, Matisse viaggia durante tutta la sua vita, da Aiaccio a Tangeri, da Cordova e Granada fino agli atolli polinesiani, dove muore nel 1954. Orizzonti sensuali lontani, che lo portano ad un’evoluzione continua e profonda verso sempre maggiore luminosità e purezza.

Prossimo alla morte, Matisse scrive: “È l’inizio di una nuova era. Ho capito che tutto ciò che ho fatto l’ho fatto per la grande famiglia umana, alla quale doveva essere rivelata un po’ della fresca bellezza del mondo.”

Con un’iconografia particolarmente ricca di opere, fotografie e filmati d’archivio, che si intrecciano a citazioni dai diari dell'artista, il regista Raphaël Millet accompagna lo spettatore attraverso un viaggio straordinario fino all’interno del processo creativo di uno dei maggiori artisti del ventesimo secolo.

Il documentario è disponibile in streaming - on demand - sulla pagina Documentari del Play di rsi.ch, fino a martedì 6 ottobre 2020.

Il trailer del documentario

Matisse voyageur, en quête de lumière Matisse voyageur, en quête de lumière - Francia - 2020
Regia: Raphaël Millet
Durata: 51'

Condividi

Correlati