Intervista a cura di Alessandro Bertellotti (RSI, 24.06.2019)

Parola di astronomo

Intervista a cura di Alessandro Bertellotti (RSI, 24.06.2019)

(© Reuters Picutres)

Sir Martin Rees

Come comprendere il nostro futuro grazie alle stelle

Difficile trovare una definizione in grado di descriverlo. Astrofisico, cosmologo, ma soprattutto un grande divulgatore, in grado di spiegare lo spazio e le sue leggi con termini semplici e immediati. Il britannico Sir Martin Rees, vincitore del premio Balzan e Astronomo reale, è uno dei più influenti protagonisti dell’attuale dibattito su clima e scienza. Si definisce “un ottimista tecnico, e un pessimista politico”, come si comprende chiaramente nel suo ultimo libro, appena tradotto in italiano “Il nostro futuro, scenari per l’umanità” (Ed. Treccani). Dalle decisioni della politica non possiamo aspettarci molto, la scienza può avere un ruolo attivo per il nostro benessere e il nostro futuro, anche se questa strada non è priva di rischi. E per comprendere il nostro presente e il nostro futuro, è anche importante guardare il cielo stellato e studiare la bellezza e la straordinaria originalità del cosmo.

Condividi

Correlati