Una mostra per Marcello

All'Ara Pacis di Roma fino al 17 febbraio 2019

Con il suo portamento gentile, lo sguardo malizioso, il fare brillante e scherzoso di chi antepone la spontaneità alla vanità, Marcello Mastroianni è stato ed è tuttora uno dei volti più amati del cinema italiano. La sua è stata una carriera straordinaria, costellata di felici sodalizi, magnifiche sfide e altissimi traguardi. Ma, sebbene tutti abbiano in mente il fascinoso giornalista Marcello de La dolce vita o lo strepitoso duetto con la Loren in Ieri, oggi, domani, non sono in molti a conoscere gli esordi di Mastroianni, la sua ascesa dalla Ciociaria a Cinecittà, o la sua carriera all'estero.

Un'appassionante mostra ora in corso all'Ara Pacis di Roma fino al 17 febbraio 2019 è l'occasione giusta per esplorare in modo approfondito il cammino artistico e la vita “tra parentesi” (come amava definirla lo stesso attore) di questa icona cinematografica del Novecento. Un percorso che, attraverso una miriade di cimeli, testimonianze, interviste, scritti, preziosi materiali d'archivio e tantissime splendide fotografie, molte delle quali mai esibite, non solo ci porta alla scoperta di una mirabolante filmografia e di un (anti)divo capace di condensare carisma e umiltà, profondità e leggerezza, ma ci permette anche di compiere un emozionante viaggio nella storia del costume e del cinema italiani.

Francesca Cogoni

Condividi

Correlati