Tra jazz e nuove musiche

Rassegna di concerti pubblici - Stagione 2019-2020 - 2. parte

Con un trascinante concerto del chitarrista Jeff Parker e del suo ensemble New Breed si è aperta allo Studio Foce di Lugano lo scorso 20 gennaio la seconda parte del ciclo di concerti "Tra jazz e nuove musiche 2019/20" prodotto e coordinato da RSI Rete Due.

L’appuntamento, presentato congiuntamente alla rassegna Raclette della Città di Lugano, era il primo di una serie che proseguirà fina a metà maggio, con serate promosse in collaborazione con l’associazione Musibiasca, il Jazz in Bess di Lugano, il Jazz Cat Club di Ascona, il Festival di cultura e musica jazz di Chiasso ed altre che si terranno allo storico Studio 2 RSI di Besso.

Tra gli ospiti il trio del grande pianista svedese Bobo Stenson, che torna nella Svizzera italiana e che in primavera registrerà pure un nuovo album all’Auditorio RSI, il power-trio del leggendario batterista americano Barry Altschul, insieme al sassofono di Jon Irabagon e al contrabbasso di Joe Fonda, o ancora la splendida voce della cantante francese Cyrille Aimée.

Rete Due produrrà i concerti previsti allo Studio 2: il 12 febbraio con il trio del pianista estone Kristjan Randalu, con il chitarrista USA Ben Monder e il batterista finnico Markku Ounaskari; il 22 aprile con l’incontro inedito fra il duo re·d del pianista locarnese Gabriele Pezzoli e il prestigioso trombettista nordico Nils Petter Molvaer. Sarà inoltre presente, come sempre, al Festival di cultura e musica jazz di Chiasso dove coprodurrà i tre concerti dell’artista “in residence” della 23.a edizione (12-14 marzo), il trombettista Avishai Cohen, ed un’altra prima assoluta, quella del progetto “Em Lisboa” del sassofonista britannico Andy Sheppard pensato per il suo quartetto stabile e la sezione di ottoni della SMUM Big Band diretta da Danilo Moccia.

 

***

Appellativo di una stagione di concerti dove confluiscono generi e tendenze legate al concetto di improvvisazione, Tra jazz e nuove musiche – prodotta dalla Rete Due sin dalla fine degli anni ’80 - ha ospitato nel corso della sua lunga storia numerosi tra i più acclamati nomi della scena musicale contemporanea, accanto a molti giovani musicisti emergenti.
Nata nel leggendario Studio 2 della RSI di Lugano-Besso, la rassegna si propone ormai regolarmente anche al di fuori degli spazi dell’ente radiotelevisivo, con concerti e spettacoli nati in collaborazione con altri enti, associazioni e organizzazioni attivi sul territorio. 

Tra jazz e nuove musiche vuole oggi essere la griffe di un ciclo di concerti trasversale, condiviso da chi opera nella Svizzera italiana nel segno di un interesse non solo per un jazz inteso in senso lato ma anche per quelle musiche attuali dove convergono elementi e caratteri che hanno fatto l’unicità della musica afro-americana: incontro, confronto, dialogo, sincretismo.