Tra jazz e nuove musiche

Rassegna di concerti pubblici - Stagione 2021/22 - 1. parte

 
 
 

 

Dopo i due primi appuntamenti di settembre con il Chemirani Ensemble e l’omaggio di Tullio de Piscopo a Pino Daniele, la nuova stagione dei concerti Tra jazz e nuove musiche, coordinata e prodotta da Rete Due, entra nel vivo. Il prossimo 18 ottobre (RSI di Besso, Studio 2) torna a Lugano, grazie anche alla collaborazione con Musibiasca, il trio del pianista norvegese Tord Gustavsen, uno dei musicisti scandinavi più celebrati in ambito jazz e non solo.

Un'altra serata, sempre in RSI ma all’Auditorio, è prevista il 12 novembre con i francesi Jean-Louis Matinier (fisarmonica) e Kevin Seddiki (chitarre), duo invitato nell’ambito del festival Chitarre dal Mondo che propone un invitante viaggio fra tradizioni musicali e suggestioni sonore ad ampio raggio.

Un doppio appuntamento è pure previsto, stavolta con il jazz statunitense, allo Studio Foce di Lugano in collaborazione con la rassegna Raclette. Il 25 ottobre sarà ospite il sassofonista Ben Wendel, musicista dalla spiccata personalità che ha raccolto attorno a sé alcuni tra i colleghi più creativi e interessanti del jazz odierno (Shai Maestro, Michael Mayo, Joe Sanders…). Il 15 novembre sarà invece la volta del trio di Julian Lage, il chitarrista più chiacchierato da qualche anno a questa parte della scena internazionale, vera star nascente dello strumento.

Legato da profonda amicizia con il maestro, Stefano di Battista – uno dei grossi calibri del jazz italiano - ha lavorato negli ultimi tempi con il suo affiatato quartetto sulla musica di Ennio Morricone. Ne è uscito un acclamato album, dove alle riletture di temi famosi del compositore romano ne affianca a sorpresa altre da film poco noti. Sarà al Cinema Teatro di Chiasso il 27 novembre.

Tra i giovani pianisti emersi di recente sulla scena svizzera, Florian Favre è fra i più accreditati. Con il suo formidabile trio si esibirà il 4 dicembre, per il consueto appuntamento autunnale della nostra rassegna al Jazz in Bess di Lugano.

Chiasso, Cinema Teatro
Mercoledì 1. settembre 2021 ore 20:45
"Poesia e musiche persiane per Lucia Morello"
CHEMIRANI ENSEMBLE

Ascona, Teatro del Gatto
Lunedì 20 settembre 2021 ore 20:30
DE PISCOPO-MORONI-ZUNINO “Around Pino”

Lugano-Besso, Auditorio RSI
Lunedì 18 ottobre 2021 ore 21:00
TORD GUSTAVSEN TRIO

Lugano, Studio Foce
Lunedì 25 ottobre 2021 ore 21:00
BEN WENDEL’S “HIGH HEART”

Lugano - Besso, Auditorio RSI
Venerdì 12 novembre 2021 ore 21:00
DUO MATINIER & SEDDIKI “Rivages”Jean-Louis Matinier

Lugano, Studio Foce
Lunedi 15 novembre 2021 ore 21:00
JULIAN LAGE TRIO

Chiasso, Cinema Teatro
Sabato 27 novembre 2021 ore 20:30
STEFANO DI BATTISTA “Morricone Stories”

Lugano, Jazz in Bess music-club
Sabato 4 dicembre 2021 ore 21:00
FLORIAN FAVRE TRIO

 

Le serate saranno trasmesse in diretta su Rete Due e sul suo sito www.rsi.ch/rete-due, ad eccezione del concerto del 1. Settembre. Eventuali videostreaming in via di definizione.
Prezzi dei biglietti, informazioni su prenotazioni e condizioni d’accesso, nonché altri dettagli in questo sito sotto Info e biglietti e sui siti dei partner promotori.

Programma con riserva di modifiche

****************

Appellativo di una stagione di concerti dove confluiscono generi e tendenze legate al concetto di improvvisazione, Tra jazz e nuove musiche – prodotta dalla Rete Due sin dalla fine degli anni ’80 - ha ospitato nel corso della sua lunga storia numerosi tra i più acclamati nomi della scena musicale contemporanea, accanto a molti giovani musicisti emergenti.
Nata nel leggendario Studio 2 della RSI di Lugano-Besso, la rassegna si propone ormai regolarmente anche al di fuori degli spazi dell’ente radiotelevisivo, con concerti e spettacoli nati in collaborazione con altri enti, associazioni e organizzazioni attivi sul territorio.
Tra jazz e nuove musiche vuole oggi essere la griffe di un ciclo di concerti trasversale, condiviso da chi opera nella Svizzera italiana nel segno di un interesse non solo per un jazz inteso in senso lato ma anche per quelle musiche attuali dove convergono elementi e caratteri che hanno fatto l’unicità della musica afroamericana: incontro, confronto, dialogo, sincretismo.