I cento passi

Il film di Marco Tullio Giordana sulla storia di Peppino Impastato è su Play RSI fino al 10 giugno

"Noi ci dobbiamo ribellare... prima di non accorgerci più di niente"
(
Luigi Lo Cascio/Peppino Impastato, in: "I cento passi")

Negli anni Settanta a Cinisi, in Sicilia, Peppino Impastato guida un gruppo di giovani di sinistra che tenta di contrastare lo strapotere mafioso che in paese è rappresentato dal boss Gaetano Badalamenti.

Luigi Impastato, il padre di Peppino, ha da sempre legami con Badalamenti e vive con tormento e imbarazzo la vivace militanza del figlio che culmina con la creazione di Radio Aut. La voce e le idee di Peppino si diffondo nell'etere e diventano scomode per Gaetano Badalamenti, che nel 1978 firma la sua condanna a morte in una brutale esecuzione mascherata da suicidio.

La colonna sonora del film è di pregio, scelte di brani che fanno parte del patrimonio musicale dei giovani di quegli anni.
A più di vent'anni di distanza dall'uscita del film, nelle manifestazioni ancora oggi i giovani cantano il brano toccante e coinvolgente I cento passi, che il gruppo dei Modena City Ramblers (quarta traccia dell’album “Viva La Vida, Muera La Muerte!”, pubblicato nel 2004) ha dedicato alla storia di Peppino Impastato, un brano che va ascritto alle colonne sonore più celebri della storia del cinema italiano.

Alla Mostra del Cinema di Venezia del 2000, il premio alla migliore sceneggiatura andò proprio agli sceneggiatori del film: Claudio Fava, Marco Tullio Giordana e Monica Zapelli.

Il film è disponibile su Play RSI fino al 10 giugno

I cento passi (Italia, 2000)
Regia: Marco Tullio Giordana
Interpreti: Luigi Lo Cascio, Luigi Maria Burruano, Lucia Sardo, Tony Sperandeo, Andrea Tidona,  Claudio Gioè
Durata: 104'

 
Condividi

Correlati